16 aprile 2010 / 15:59 / 8 anni fa

SINTESI - Italcementi, focus su piano a 5 anni, guarda a Cina

BERGAMO, 16 aprile (Reuters) - Italcementi ITAI.MI è concentrata sulla preparazione del piano strategico quinquennale che sarà focalizzato sull‘efficienza tecnica, nuovi prodotti e innovazione, consapevole che la crisi non è ancora finita, e intanto all‘estero valuta opportunità di crescita in Cina.

E’ quanto hanno illustrato i vertici del gruppo cementiero in occasione dell‘assemblea che ha approvato il bilancio 2009 e rinnovato il Cda che è passato da 18 a 19 consiglieri.

“Stiamo facendo un nuovo piano strategico di gruppo a cinque anni. Il proceso sarà un momento di rivisitazione delle modalità di gestione del gruppo”, ha detto l‘AD Carlo Pesenti.

“Al centro dobbiamo mettere fabbriche, impianti, prodotti perchè il futuro è incerto e dobbiamo concentrarci sulle performance indviduali”, ha aggiunto.

Il gruppo prosegue il programma già avviato di contenimento dei costi e di attenta gestione del capitale circolante nonchè di messa a regime dei nuovi progetti di investimento, soprattutto in Italia, Usa, India e Marocco che porteranno benefici i termini di costi ed efficienze, ha spiegato l‘AD.

“Gli investimenti seguono il timing che ci eravamo posti. Il nostro interesse è di mantenere le quote di mercato ma non spingeremo più di tanto per non creare tensioni sui prezzi”, ha spiegato il direttore generale, Giovanni Ferrario.

Il presidente Giampiero Pesenti ha sottolineato che il 2010 sarà ancora un anno difficile e spera in qualche segnale positivo nella seconda parte dell‘anno.

“Nella situazione attuale è difficile prevedere oltre il 2010”, ha detto il presidente.

“Quando c’è nebbia si dice ‘macchine avanti adagio, quasi indietro’ per non incappare in ostacoli”, ha aggiunto.

Quanto alla Cina, dove il gruppo è già presente, l‘AD Carlo Pesenti ha detto che il gruppo sta cercando delle opportunità per una acquisizione, se si presentano occasioni interessanti.

“In Cina il nostro investimento è stato modesto, di qualche decina di milioni di euro. Gli investimenti successivi saranno di quell‘ordine”, ha spiegato.

Oggi l‘assembla di Italcementi ha nominato il Cda che resterà in carica fino all‘approvazione del bilancio 2012.

Nel nuovo consiglio allargato a 19 membri entrano Giorgio Bonomi ed Elena Zambon, eletti nella lista di maggioranza presentata da Italmobiliare, al posto di Emma Marcegaglia e Karl Janjori.

Entra inoltre nel board Antonio Carosi, rappresentante della lista di minoranza presentata dal fondo First Eagle Global Fund. Confermato il resto del consiglio.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below