Intel, risultati trim1 sopra attese, utile netto sale a 2,4 mld

mercoledì 14 aprile 2010 08:28
 

SAN FRANCISCO, 14 aprile (Reuters) - Nel primo trimestre 2010 la produttrice di chip americana Intel (INTC.O: Quotazione) ha avuto ricavi e un utile netto al di sopra delle attese, rafforzando la speranza in una accelerazione della ripresa del settore tecnologico.

Al secondo giorno della stagione delle trimestrali americane e dopo la chiusura delle piazze Usa, Intel ha annunciato di aver realizzato nel trimestre finito il 27 marzo un utile netto di 2,4 miliardi di dollari, pari a 43 centesimi per azione, a fronte di un utile netto nello stesso periodo 2009 di 629 milioni di dollari, o 11 centesimi per azione. Le attese erano di 38 centesimi per azione.

I ricavi invece sono stati pari a 10,3 miliardi di dollari, contro il target di Wall Street di 9,84 miliardi. Nel dopo borsa il titolo è salito del 4% a 23,66 dollari dopo aver chiuso a 22,76 dollari sul Nasdaq.

Positive anche le attese sulla performance del secondo trimestre, quello in corso. I ricavi sono visti intorno ai 10,2 miliardi di dollari. Il sondaggio Reuters tra gli analisti li vede in media a 9,68 miliardi.

Il gross margin è visto intorno al 64%, con più o meno due punti percentuali, sia per l'attuale trimestre sia per l'intero 2010, mettendo la società sulla direzione di superare il record del 64,7% realizzato nel quatro trimestre.

"Quello di cui Intel sta beneficiando è la domanda finora bloccata perché i clienti negli ultimi anni hanno rimandato l'upgrade di server e desktop a causa della flessione", ha detto l'analista ITIC Laura DiDio. "Non possono più rimandare e ora si sono aperte le dighe".