13 aprile 2010 / 11:12 / tra 7 anni

PUNTO 2-Fiat,Giulietta in vendita da maggio,oltre 40.000 in 2010

(Aggiunge altri dettagli, dichiarazioni)

* A regime oltre 100.000 Giulietta vendute l‘anno

* In 2010 attese oltre 120.000 Alfa Romeo vendute

* AD: gruppo crede fortemente nel marchio

di Giancarlo Navach

BALOCCO, 13 aprile (Reuters) - Fiat FIA.MI si è data un obiettivo di vendere oltre 100.000 nuove Giulietta all‘anno a regime, a partire dal 2011, mentre quest‘anno la stima è di 40.000 unità. Intanto, ad aprile, le immatricolazioni di auto in Italia, a seguito del venir meno degli incentivi, sono attese in forte diminuzione, fra il 10 e il 20%.

Numeri e dettagli tecnici della nuova vettura di casa Fiat sono stati svelati oggi dal numero uno di Alfa Romeo, Harald Wester, nel corso della presentazione alla stampa. “Il gruppo non ha mai fatto un auto simile”, aveva detto l‘AD del Lingotto, Sergio Marchione, all‘ultimo salone dell‘auto di Ginevra.

“Giulietta è una vettura fondamentale per la crescita e l‘evoluzione del brand Alfa Romeo. Ci siamo dati un obiettivo di venderne oltre 100.000 unità a regime. Andiamo a competere nel segmento più importante in Europa con un‘auto in grado di soddisfare al meglio tutte le richieste del cliente di questa categoria”, ha spiegato il manager.

La Giulietta sarà lanciata sul mercato a maggio, per i Paesi a guida a sinistra, iniziando dall‘Italia, e da luglio per quelli a guida a destra.

“Per quest‘anno l‘obiettivo è di vendere 40.000 Giulietta, mentre l‘Alfa Romeo prevede di vendere nel 2010 oltre 120.000 unità a fronte delle 110.000 del 2009 e delle 102.000 del 2008”, ha aggiunto.

La nuova vettura arriverà in un mercato italiano depresso da pessime aspettative. In aprile in Italia “le immatricolazioni sono previste in dimuzione a due cifra fra il 10 e il 20%, con la prima settimana che comunque non fa testo, essendo quella pasquale”, ha sottolineato il responsabile del brand Fiat, Lorenzo Sistino. Parole che stanno pesando sul titolo che alle 13,35 cede a Piazza Affari l‘1,8% a 9,58 euro.

Per l‘intero 2010 le previsioni di Fiat sull‘Italia rimangono quelle di immatricolazioni per 1,7-1,8 milioni.

Bocche cucite sulle strategie del gruppo, rimandando a quanto dirà Marchionne, alla presentazione del piano industriale pluriennale la prossima settimana, il 21 di aprile.

“Il gruppo crede fortmente nel marchio. Siamo convinti di avere un asset importante per il mondo dell‘automobile e all‘interno del nostro gruppo. Per il resto dovete pazientare fino al 21 aprile”, ha detto Wester, sottolineando che questo modello di Giulietta, al momento, non è destinato al mercato Usa.

“La versione 1.4 turbo benzina da 120 cv sarà proposta in Italia al prezzo al cliente di 20.300 euro, mentre per gli altri Paesi europei i prezzi saranno coerenti, fatte salve le differenze fiscali”, ha concluso Wester.

L‘AD di Alfa si è poi dilungato nei dettagli tecnici della vettura “che rappresenta un vero e proprio salto tecnico e tecnologico” e che riprende la filosofia dell‘omonimo modello degli anni ‘50 “noto per essere un veicolo senza compromessi con le auto di tutti i giorni”.

Wester ha spiegato che “l‘architettura compact è completamente nuova, nuovo il pianale, nuove le sospensioni, nuovo il sistema sterzante”.

Giulietta, ha sostenuto il manager, ha tutte le caratteristiche per competere nel segmento delle compatte in Europa e nel mondo.

Al lancio la vettura sarà offerta con cinque motorizzazioni: due diesel (1.6 JTD da 105 cv e 2.0 JTD da 170 cv) e tre a benzina (1.4 TB da 120 cv, 1.4 turbo multiair da 170 cv e 1750 TBi da 235 cv).

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below