March 31, 2010 / 12:21 PM / 7 years ago

PUNTO 1- Campari perde 4% su prese beneficio dopo risultati 2009

3 IN. DI LETTURA

MILANO, 31 marzo (Reuters) - Campari (CPRI.MI) peggiora a Piazza Affari, scendendo sotto la soglia degli 8 euro.

Attorno alle 14,10, il titolo del produttore di bevande perde il 4,14%, a 7,9950 euro, dopo aver segnato un minimo di 7,8650 euro. Straordinari gli scambi: sono passati di mano oltre 3,2 milioni di pezzi, contro una media dell'intera seduta di 654.000 negli ultimi trenta giorni.

Gli analisti ritengono che si tratti di prese di profitto, scattate dopo i risultati 2009, annunciati ieri sera.

Da inizio anno, il titolo ha guadagnato il 15% circa, toccando il massimo del 2010 lunedì scorso, a quota 8,39 euro.

"Campari ha corso molto recentemente. Parlerei più di prese di profitto che di delusione sui conti", sostiene un trader.

Secondo gli analisti, i conti sono sostanzialmente in linea con le attese, ma l'utile netto, penalizzato da maggiori oneri finanziari straordinari, ha deluso alcune stime.

Kepler, per esempio, giudica deludenti i risultati e, non vedendo spazi per ulteriori rialzi del titolo, taglia il rating a "reduce" da "buy".

Una banca d'affari Usa ha confermato il giudizio "buy" e incrementato il target price a 9,5 da 8,5 euro. Nel report, il broker parla di "un'altra serie di buoni risultati, che evidenziano una generazione di cassa forte, pari al 69,5% dell'Ebitda".

Una banca d'affari francese scrive che "i risultati 2009 sono inferiori alle attese in termini di fatturato, ma superiori per quanto riguarda l'Ebit".

Una terza banca d'affari si dice delusa dal dato sull'utile netto, che è stato penalizzato da un prelievo fiscale più alto delle attese.

"Sono prese di profitto", sintetizza un analista, interpellato da Reuters. "I risultati sono buoni. Campari aveva come obiettivo a fine 2010 un leverage di 2,2, in termini di debito/Ebitda, è lo ha già raggiunto. Questo significa che nella seconda parte dell'anno avranno 400 milioni da spendere: appena farà un'acquisizione, il titolo riprenderà a salire. Un investitore di lungo termine rimane in acquisto".

"La reazione del titolo mi sembra esagerata, non la capisco", dice un secondo analista. "I numeri sono stati buoni, c'è profit taking perché da inizio anno il titolo ha guadagnato il 15%".

Nella conference riservata agli analisti, racconta uno dei partecipanti, l'amministratore delegato, Bob Kunze-Concewitz, non ha fornito particolari indicazioni sulle condizioni attuali del business e sulle prospettive, sottolineando che "crescerà il contributo di Wild Turkey". Ad avviso di un analista, nel 2010 "la marginalità crescerà ancora".

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below