PUNTO 1 - Campari, aumento dividendo non impatta su M&A - AD

mercoledì 31 marzo 2010 12:34
 

(aggiunge dettagli da conference call)

MILANO, 31 marzo (Reuters) - L'incremento del dividendo e l'aumento di capitale gratuito varati da Campari (CPRI.MI: Quotazione) non hanno un impatto su eventuali acquisizioni.

E' quanto ha detto l'amministratore delegato del gruppo, Bob Kunze-Concewitz, nel corso della conference call di presentazione dei risultati 2009.

"La decisione di dare una bonus share e aumentare il dividendo", ha spiegato Kunze-Concewitz, "è conseguenza dell'ottimo andamento del gruppo nel 2009. In ogni caso, non avrà un impatto su eventuali acquisizioni".

L'AD, inoltre, ha detto di attendersi "un 2010 migliore dell'anno scorso" e ha parlato di "un anno di transizione per l'industria".

"Siamo fiduciosi che (il 2010) sarà un anno positivo per lo sviluppo del business e migliore del 2009", ha aggiunto Kunze-Concewitz, con un ritorno dell'attività a livelli più normali, nel quale beneficeremo pienamente degli effetti delle acquisizioni".

Successivamente, rispondendo ad una domanda sull'andamento dei primi tre mesi di quest'anno, il manager ha ribadito di essere "fiducioso che il 2010 sarà migliore del 2009, nonostante una certa volatilità. Si tratterà di un fenomeno 'stop & go', dove il primo trimestre sarà più 'go'".

Kunze-Concewitz si è soffermato sulle prospettive del mercato della vodka negli Stati Uniti, dove il gruppo è presente con il marcho Skyy, spiegando che "rimarrà molto difficile nella prima parte dell'anno, con un rafforzamento atteso nella seconda parte, anche grazie ad iniziative promozionali". L'AD, in particolare, ha accennato ad una promozione legata al lancio del film 'Sex and the City 2'.   Continua...