Tiscali, perdita 384,8 mln in 2009, Ebitda +2,7%

venerdì 26 marzo 2010 18:13
 

MILANO, 26 marzo (Reuters) - Tiscali (TIS.MI: Quotazione) ha chiuso l'esercizio 2009 con una perdita di 384,8 milioni, in peggioramento rispetto al rosso di 242,7 milioni di un anno prima.

L'incremento della perdita, si legge in un comunicato dell'Isp sardo, "riflette prevalentemente le minusvalenze registrate per la cessione della controllata Uk e di TiNet per 372,4 milioni".

I ricavi consolidati si sono attestati a 290,3 milioni, in calo rispetto ai 325,1 milioni del 2008.

L'Ebitda prima degli accantonamenti è stato di 88,2 milioni, in crescita del 2,7% su base annua e sopra il target del 26%.

I clienti voce e broadband sono arrivati a quota 609.000, di cui 570.000 sono clienti Adsl.

Tiscali conferma i target del piano industriale comunicato il 12 ottobre scorso.

Nel 2010, conclude la nota, il gruppo porrà "particolare attenzione al rafforzamento del posizionamento media, al fine di sfruttare a pieno il rilancio del brand Tiscali e attrarre maggiori investimenti pubblicitari".

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su [nBIA269c6].