PUNTO 1 - Unipol pesante in borsa su aumento capitale, risultati

venerdì 26 marzo 2010 09:46
 

(riscrive con dichiarazioni trader, aggiorna quotazione)

MILANO, 26 marzo (Reuters) - Unipol (UNPI.MI: Quotazione) è in forte ribasso a Piazza Affari dopo avere sorpreso gli investitori, ieri a mercati chiusi, con un aumento di capitale fino a 500 milioni e l'annuncio di una perdita di 769 milioni di euro nel 2009. Le perdite sono soprattutto effetto di pesanti svalutazioni delle riserve in azioni, per oltre 600 milioni di euro. Il 2008 si era chiuso in utile di 107 milioni.

"C'è la doppia sorpresa negativa: quella del livello delle perdite, a causa di queste grossissime svalutazioni, e quella per la decisione dell'aumento capitale", dice un trader. "Sull'aumento dà fastidio anche la decisione presa senza dare agli azionisti molta voce in capitolo".

La pessima performance del titolo nei primi scambi, secondo un altro trader, è soprattutto "conseguenza dell'aumento di capitale inaspettato, un segnale di scarsa prevedibilità sulla gestione che non può piacere agli azionisti".

Intorno alle 9,40 il titolo cede quasi il 7% in borsa a 0,852 euro, con volumi già pari a 3,5 volte la media giornaliera del periodo. Nei primi scambi Unipol era finita in asta di volatilità con un ribasso teorico fino al 10%.