Impregilo, utile netto 2009 a 77,6 mln, cedola solo a risp

giovedì 25 marzo 2010 14:36
 

MILANO, 25 marzo (Reuters) - Impregilo IPGI.MI chiude il 2009 con un utile netto di consolidato di 77,6 milioni di euro da 167,6 milioni nel 2008.

Il risultato del precedente esercizio, si legge in una nota, aveva beneficiato della plusvalenza derivante dalla cessione della collegata brasiliana Ponte de Pedra (pari a 67,5 milioni di euro) e degli effetti di alcune clausole contrattuali previste negli accordi di compravendita della concessionaria Costanera Norte (pari a 40,6 milioni di euro).

Il cda ha deliberato di proporre all'assemblea di pagare il dividendo solo agli azionisti di risparmio IPGIr.MI per 0,26 euro per azione.

Sul 2008 il gruppo era tornato a distribuire un dividendo con 0,08 euro per le azioni ordinarie e 0,78 per le risparmio.

I ricavi totali ammontano complessivamente a 2.705,7 milioni rispetto a 2.957,6 milioni, con una riduzione complessiva del volume di attività che ha riguardato, in particolare, il settore Impianti.

Il risultato operativo è positivo per 141,6 milioni da 189,1 milioni.

L'indebitamento finanziario netto al 31 dicembre 2009 è pari a 274, 5 milioni di euro rispetto a una posizione finanziaria netta positiva di 42,6 milioni al 31 dicembre 2008.

Il portafoglio complessivo del gruppo alla fine del periodo ammonta a 20,8 miliardi di euro, di cui 9,2 miliardi nei settori Costruzioni e Impianti e 11,6 miliardi relativi al portafoglio a vita intera del settore Concessioni.

Il portafoglio ordini al 31 dicembre 2009 costituisce "un importante fattore di stabilità che supporta il gruppo nel ritenere che i risultati attesi per l'esercizio 2010 si manterranno positivi", si legge nella nota.   Continua...