Interpump vede ritorno a redditività tradizionale in 2-3 anni

mercoledì 17 marzo 2010 13:28
 

MILANO, 17 marzo (Reuters) - Interpump (ITPG.MI: Quotazione) punta a tornare ai livelli di redditività tradizionali, con l'Ebitda intorno al 20% dei ricavi, nel giro di due-tre anni se l'economia confermerà i primi segnali di ripresa.

Lo ha detto il presidente Giovanni Cavallini nel corso di una presentazione in occasione della Star Conference 2010.

"Pensiamo che appena il mercato ripartirà - e già vediamo segnali di ripresa in certi settori - certamente Interpump tornerà alla redditività del passato. Il nostro livello di Ebitda normale è intorno al 20%. In due-tre anni se l'economia si riprende dovremmo riuscire a tornarci", ha detto Cavallini, ricordando che nel 2009 l'Ebitda è stato pari al 13,7% delle vendite.

Sul fronte dell'espansione per linee esterne, dopo varie recenti acquisizioni, "se si dovessero presentare occasioni le coglieremmo", ha sottolineato Cavallini, precisando comunque che il gruppo valuta eventuali operazioni soprattutto per le implicazioni manageriali. "Non siamo una holding di partecipazioni, quando compriamo delle aziende interveniamo industrialmente".