Cembre, utile netto 2009 cala a 6,9 mln, cedola a 0,12 euro

lunedì 15 marzo 2010 12:07
 

MILANO, 15 marzo (Reuters) - Cembre (CEMB.MI: Quotazione) chiude il 2009 con un utile netto consolidato di 6,9 milioni di euro, in flessione del 36,6% rispetto all'esercizio 2008.

Il Cda ha deliberato di proporre all'assemblea la distribuzione di un dividendo pari a 0,12 euro da 0,16 dell'anno prima.

Dopo la recente scomparsa del presidente Carlo Rosani, il consiglio ha eletto all'unanimità quale presidente Giovanni Rosani, già amministratore delegato, si legge in una nota.

Nel 2009 i ricavi hanno visto una diminuzione del 19,4% a 76 milioni. Il risultato operativo lordo, pari a 13,4 milioni, è diminuito del 30,4%.

Nei primi due mesi 2010 i ricavi consolidati sono cresciuti del 2,4%.

La posizione finanziaria netta del gruppo che produce e distribuisce connettori elettrici ed accessori per cavo è passata da un valore positivo di 1,2 milioni al 31 dicembre 2008 a un saldo positivo di 5,3 milioni al 31 dicembre 2009.

Per leggere il testo integrale del comunicato diffuso dalla società i clienti Reuters possono cliccare su [ID:nBIA156db]