Cir, utile netto 2009 sale oltre 50%, ricavi -10%, no dividendo

giovedì 11 marzo 2010 14:12
 

MILANO, 11 marzo (Reuters) - Cir (CIRX.MI: Quotazione) chiude il 2009 con un netto consolidato in crescita del 50,2% a 143,4 milioni di euro.

L'incremento, spiega una nota, è riconducibile soprattutto al significativo miglioramento del risultato delle attività finanziarie del gruppo (positivo per 47,3 milioni rispetto a -32,3 milioni nel 2008), che hanno beneficiato della ripresa dei mercati.

II risultato netto è stato determinato anche dal contributo positivo delle società operative per 32,7 milioni e dalla realizzazione di proventi non ricorrenti per 63,4 milioni (62,2 milioni nel 2008).

L'Ebitda è invece sceso del 36,2% a 294,6 milioni, i ricavi sono diminuiti del 9,7% a 4.266,8 milioni.

L'andamento dei ricavi e del margine operativo lordo "riflette le ripercussioni della grave recessione economica sulle principali controllate operative, nonostante la crescita registrata dalle attività nella sanità", dice la nota.

L'indebitamento finanziario netto a fine 2009 ammontava a 1.801,1 milioni da 1.728,1 milioni al 30 settembre 2009 e da 1.685,4 milioni a fine 2008. Il Cda proporrà ai soci di non distribuire dividendi per "rafforzare ulteriormente la struttura patrimoniale della società e dotarla di maggiori risorse a sostegno dello sviluppo delle attività".

Il consiglio proporrà anche la revoca e il rinnovo della delega di buyback per massimi 30 milioni di azioni proprie.

Per il 2010 "le attività componenti auto e sanità dovrebbero registrare un miglioramento rispetto al 2009, mentre l'andamento dei settori energia e media dipenderà da alcune variabili ancora non facilmente prevedibili".

"Non sono al momento previsti proventi non ricorrenti paragonabili a quelli degli ultimi due esercizi", conclude la nota.   Continua...