Banca Etruria in 2009 perdita per più rettifiche, no dividendo

mercoledì 10 marzo 2010 13:03
 

MILANO, 10 marzo (Reuters) - Banca Etruria (PEL.MI: Quotazione) chiude il bilancio 2009 con una perdita di 10,7 milioni di euro da un utile di 19,1 milioni del 2008 e non distribuirà alcun dividendo sull'esercizio appena archiviato, dice una nota dell'istituto.

Il risultato differisce da quello risultante dal preconsuntivo pubblicato a febbraio che evidenziava un utile di 5,3 milioni di euro a causa di maggiori accontanamenti per il deteriormenti di crediti pregressi.

La banca ha infatti aumentato le rettifiche di 63,8 milioni di euro rispetto al precedente esercizio portandole a 118,4 milioni di euro (91,4 milioni nel preconsuntivo) "a fronte di una prudenziale strategia gestionale a copertura di alcune posizioni rilevanti, che derivano da crediti erogati negli anni precedenti", spiega la banca.

Sostanzialmente confermate le altre principali voci del conto economico con un margine di interesse di 221,4 milioni (-8,5%) e un margine di intermediazione di 334,4 milioni (+8%)

Il rapporto cost/income si attesta al 64,5% contro 65,7% del 2008, mentre sul fronte patrimoniale i crediti verso la clientela si attestano 7.514 mln di euro (+5,1%) e la raccolta diretta a 7.751 mln di euro (+22,8%)

"Sulla base dei risultati ottenuti non è prevista l'erogazione del dividendo", dice la banca che l'anno scorso aveva pagato una cedola di 0,10 euro.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su [ID:nBIA10bfc]