Eads chiude 2009 con pesante perdita, nessun dividendo

martedì 9 marzo 2010 08:52
 

PARIGI, 9 marzo (Reuters) - EADS EAD.PA, produttore dell'Airbus, ha chiuso il 2009 con una forte perdita e ha rinunciato al dividendo per il peso degli oneri legati al suo superjumbo A380 e al cambio valutario, che si sono aggiunti ai costi già annunciati relativi all'airlifter A400M.

Il secondo gruppo aerospaziale dopo Boeing (BA.N: Quotazione) ha archiviato una perdita netta di 763 milioni di euro e una perdita operativa di 322 milioni, contro l'utile netto di 1,57 miliardi e l'utile operativo di 2,8 miliardi registrati nel 2008.

I ricavi sono scesi a 42,8 miliardi da 43,3 miliardi.

Sui dati pesano oneri per 1,8 miliardi relativi all'aereo militare A400M e per 240 milioni legati ai costi di assemblaggio dell'A380, il maggiore aereo di linea del mondo.

Si aggiungono gli effetti del cambio valute che hanno pesato sull'Ebit per 2,5 miliardi di euro rispetto al 2008.

Il presidente Louis Gallois ha poi detto che, sulla base degli attuali target finanziari, prevede un ritorno al dividendo nel 2010.