Aviva, utili 2009 sopra attese, delude book value, titolo cala

giovedì 4 marzo 2010 11:35
 

LONDRA, 4 marzo (Reuters) - Il colosso assicurativo britannico Aviva (AV.L: Quotazione) ha chiuso il 2009 con utili in crescita e oltre le attese grazie al taglio dei corsi e ai mercati finanziari migliori che hanno controbilanciato la crescita di richieste di risarcimento da parte dei clienti legate a disastri naturali.

L'anno scorso l'utile netto è stato di 3,48 miliardi di sterline in crescita di 3,37 miliardi (+3%) rispetto al 2008.

Le attese degli analisti convergevano su un utile netto in calo di 3,01 miliardi.

La compagnia pagherà un dividendo di 24 pence per azione, in calo dai 33 pence distribuiti lo scorso anno.

La divisione assicurativa ha registrato un calo degli utili del 20% a causa delle richieste di risarcimento legate alle alluvioni in Gran Bretagna e Irlanda della fine del 2009.

Il titolo in borsa cede tuttavia l'1,90% a 382,8 pence a fronte di uno stoxx assicurativo europeo invariato.

Alcuni broker come Morgan Stanley e Cazenove puntano il dito sul valore di libro che, pari a 374 pence, è risultato sotto le attese.