GDF Suez taglia stima Ebitda 2011, titolo cede 2% a Parigi

giovedì 4 marzo 2010 09:56
 

PARIGI, 4 marzo (Reuters) - GDF Suez GSZ.PA ha rivisto al ribasso l'obiettivo di Ebitda per il 2011 dopo aver archiviato l'esercizio passato con un miglioramento dei profitti core dell'1% a 14 miliardi di euro frenati dal calo delle tariffe del gas.

La seconda utility quotata al mondo ha detto di attendersi per il 2011 un Ebitda in aumento di almeno il 15% rispetto ai 14 miliardi del 2009, quindi un margine operativo lordo di almeno 16,1 miliardi. A inizio 2009 era stata fissata una guidance di 17-18 miliardi. A novembre la società aveva ribadito i target per il 2011.

La revisione della stima era ampiamente attesa dal mercato, che la considerano già incorporata negli attuali prezzi di borsa. Il titolo ha sottoperformato i concorrenti da inizio anno, come la francese Edf (EDF.PA: Quotazione) e la tedesca E.On (EONGn.DE: Quotazione).

Tornando ai risultati 2009, GDF Suez ha realizzato utili netti per 4,5 miliardi da 6,5 miliardi di un anno prima quando si erano verificati guadagni straordinari per la vendita di asset. Il cda ha proposto un dividendo di 1,47 euro, in aumento del 5% rispetto a quello pagato lo scorso anno.

Gli analisti sentiti da Thomson Reuters I/B/E/S avevano stimato un Ebitda in media di 14,27 miliardi di euro per il 2009.

Il titolo a Parigi cede l'1,9% a 26,9 euro in un mercato leggermente debole.