PUNTO 2-Ansaldo Sts vede +8% ricavi 2010,lieve calo nuovi ordini

martedì 2 marzo 2010 15:35
 

(aggiunge dichiarazioni mercato italiano)

MILANO, 2 marzo (Reuters) - Ansaldo Sts (STS.MI: Quotazione) vede nel 2010 una crescita del fatturato dell'8% circa, tra 1.230 e 1.300 milioni di euro contro i 1.175,6 milioni con cui ha chiuso il 2009. La società punta a migliorare leggermente il margine Ebit, portandolo a 10,7% dal 10,6% dell'anno passato.

Lo ha riferito l'AD Sergio De Luca incontrando gli analisti a Piazza Affari, per poi aggiungere che i nuovi ordini sono visti in leggero calo dopo il balzo del 2009, con una stima fra i 1.550 e i 1.750 milioni di euro, dopo i 1.786 milioni del 2009. Il portafoglio ordini invece dovrebbe passare a 4.080-4.210 milioni di euro dai 3.759,7 milioni di fine 2009.

"Alla fine di febbraio abbiamo acquisito circa 250 milioni di ordini", ha detto De Luca. "Il target di fatturato ci sembra fattibile alla luce della crescita del mercato, che stimiamo al 7%. Noi pensiamo di fare leggermente meglio grazie al buon andamento degli ordini nel 2009".

Il net cashflow, secondo le previsioni, registrerà un brusco calo nel 2010, passando a 45-55 milioni dai 114 milioni dell'anno scorso, come conseguenza del fatto che nel 2009 il gruppo ha incassato sostanziosi anticipi dei clienti, ha spiegato il Cfo Alberto Milvio, a cui seguiranno gli esborsi nella fase esecutiva.

La strategia, ha proseguito De Luca, guarda sia ai mercati emergenti - come Cina, Medio Oriente, Africa e Russia - ma anche all'Italia - dove "negli ultimi anni sono stati rimandati diversi progetti - che ci aspettiamo riprendano la marcia nel 2010, sia con le Ferrovie che con i Comuni".

La riorganizzazione globale della funzione di approvvigionamento, implementata già dal 1 gennaio, dovrebbe permettere al gruppo di difendere i margini in un contesto di prezzi calanti a causa della pressione concorrenziale, ha detto De Luca.

"Il nostro obiettivo è una riduzione dei costi di forniture esterne nell'ordine di 2 miliardi di euro nei prossimi 3 anni", ha precisato l'AD.   Continua...