PUNTO 2 - Saras va in rosso in 2009 per 54,5 mln, niente cedola

venerdì 26 febbraio 2010 16:08
 

(aggiunge dettagli, dichiarazioni Cfo, andamento titolo)

MILANO, 26 febbraio (Reuters) - Saras (SRS.MI: Quotazione) chiude il 2009 con una perdita netta adjusted di 54,5 milioni (da un utile di 327,2 milioni 2008) e decide di non dare dividendo (17 centesimi nel 2008), mentre il margine di raffinazione dopo i costi variabili scende del 79% a 1,8 dollari/barile.

Nonostante la crisi del settore raffinazione sia generalizzata, le notizie sono state accolte dal mercato in maniera molto negativa e per tutta la mattinata il titolo è sceso, toccando un minimo di tutti i tempi a 1,663 euro.

Nel pomeriggio alle 16,05 le azioni passano di mano come acqua (14 milioni di pezzi contro meno di 3 della media giornaliera del mese) e affondano del 6,3% a 1,688 euro.

"Tutti si aspettavano difficoltà nei margini di raffinazione ma non che fossero così bassi. La ripresa nel 2010 arriverà più tardi del previsto", commenta un operatore.

Un altro trader definisce "brutti" i risultati mentre la decisione di non distribuire un dividendo "non è certo apprezzata dal mercato".

I ricavi del gruppo 2009 scendono del 39% a 5,317 miliardi, l'Ebitda su base comparabile perde il 79% a 141,2 milioni.

Gli ultimi tre mesi dell'anno scorso si sono chiusi con una perdita netta adjusted a 24 milioni (95,1 milioni di utili nel trimestre 2008), un Ebitda 'comparable' a 24,6 milioni (-85%) e ricavi in flessione del 9% a 1,584 miliardi.   Continua...