PUNTO 1-Commerz, rosso trim4 peggio di attese,vede 2010 migliore

martedì 23 febbraio 2010 10:19
 

(riscrive aggiungendo dettagli)

FRANCOFORTE, 23 febbraio (Reuters) - Commerzbank (CBKG.DE: Quotazione) archivia il quarto trimestre con una perdita operativa più ampia del previsto, a causa di deboli risultati nel trading e maggiori accantonamenti su prestiti, ma si aspetta significativi miglioramenti per quest'anno, pur in un contesto difficile, e il ritorno all'utile al più tardi nel 2011.

"La bottom line dell'intero gruppo sarà in nero solo se lo sviluppo dell'economia e dei mercati finanziaria sarà molto positivo nel 2010", spiega il Ceo Martin Blessing.

"Non siamo ancora dove vogliamo essere, ma abbiamo ridotto i rischi e decisamente migliorato la nostra base patrimoniale", aggiunge.

Commerzbank ha chiuso il trimestre con una perdita operativa di 1,86 miliardi, peggio delle attese di 1,36 miliardi emerse in un sondaggio Reuters.

Gli accantonamenti da prestiti sono aumentati a 1,32 miliardi dai 638 milioni di un anno prima; gli analisti si aspettavano 1,35 miliardi. Il Tier 1 capital ratio è rimasto stabile al 10,5%.

L'intero 2009 si chiude dunque con un rosso di 4,5 miliardi di euro, che include 1,9 miliardi relativi ai costi di integrazione di Dresdner.

Commerzbank ha completato a gennaio l'acquisizione di Dresdner, un'operazione che continuerà a pesare sugli utili nel 2010, ricorda l'istituto.

Il gruppo ha confermato l'obiettivo di un utile operativo di oltre 4 miliardi dal 2012. Per il 2010, invece, è atteso l'utile per il core retail bank e l'investment banking.

Il titolo a Francoforte cede il 3,55% a 5,816 euro, peggio dello stoxx europeo dei bancari che cede lo 0,32%.