Intesa,Agricole vede prezzo filiali poco sotto 1 mld-DG a stampa

lunedì 22 febbraio 2010 17:33
 

MILANO, 22 febbraio (Reuters) - Credit Agricole (CAGR.PA: Quotazione) si aspetta come valore di acquisizione degli sportelli da Intesa Sanpaolo (ISP.MI: Quotazione), in base agli accordi annunciati la scorsa settimana, una cifra un po' inferiore al miliardo di euro.

Lo dice, in un'intervista a La Tribune, il direttore generale della Banque Verte, Jean-Frederic de Leusse.

"Questa acquisizione si inserisce perfettamente nel quadro della strategia che abbiamo già indicato al mercato. Inoltre non si tratta di un'acquisizione significativa dal punto di vista finanziario. Sarà un po' inferiore a 1 miliardo di euro", ha detto de Leusse.

Il manager inoltre ha sottolineato che la banca francese avrà diritti di voto limitati al 2% a partire da luglio 2011, pur in presenza di una partecipazione azionaria eventualmente superiore.

Inoltre dalla cessione dello 0,8%, attesa entro l'anno, ci sarà una perdita tra 100 e 150 milioni di euro sui conti della banca, ha spiegato de Lausse.

Agricole e Intesa Sanpaolo hanno annunciato giovedì scorso un accordo che prevede la cessione da parte della banca italiana di 150-200 sportelli all'istituto francese a condizioni di mercato.

L'annuncio è stato dato in concomitanza agli impegni presi con l'Antitrust sul nodo legato alla presenza azionaria di Agricole nel capitale di Intesa.

In particolare Agricole si è impegnata a cedere lo 0,8% entro il 2010, mentre sulla quota eccedente il 2%, vale a dire circa il 3%, l'impegno è di non esercitare i diritti di voto a partire da luglio 2011 nel caso in cui a tale data la quota non sia stata interamente ceduta.