Bt, trim3 in parte alta attese, pronto piano per fondo pensione

giovedì 11 febbraio 2010 09:21
 

LONDRA, 11 febbraio (Reuters) - BT Group (BT.L: Quotazione) archivia il terzo trimestre fiscale con un margine interno lordo 'adjusted' in rialzo di 11%, nella parte alta delle attese grazie a ingenti tagli dei costi e annuncia di aver definito un piano di salvataggio della durata di 17 anni per il fondo pensione.

Dopo una revisione triennale, il primo operatore fisso del Regno Unito ha finalmente concordato con i trustee una valutazione finanziaria, indicandola a un passivo di 9 miliardi di sterline a fine 2008.

Il piano verrà comunque sottoposto all'autorità di vigilanza sulle pensioni, che ha già manifestato di avere "significativi timori" su alcuni aspetti dell'accordo.

Tornando al trimestre, in calo di 4% il fatturato a 5,2 miliardi, lievemente meglio del sondaggio Reuters condotto da Starmine che ipotizzava 5,13 miliardi, mentre l'utile 'core' Ebitda passa a 1,44 miliardi (+11%) contro gli 1,42 miliardi del consensus grazie al miglioramento della divisione Global Services.

Per l'intero esercizio annuo la stima di ebitda 'adjusted' è pari a 5,7 miliardi, mentre quella sul cash flow passa da 1,6 a 1,7 miliardi.

Poco dopo le 9 il titolo scivola di 3% a 127,4 sterline.