9 febbraio 2010 / 12:51 / 8 anni fa

PUNTO1- Buzzi, ricavi 2009 -24%, vede utile netto sotto guidance

(aggiunge dettagli da nota, contesto, aggiorna andamento titolo)

MILANO, 9 febbraio (Reuters) - Buzzi Unicem (BZU.MI) ha registrato nel 2009 un fatturato consolidato di 2,67 miliardi di euro, in calo del 24,1% rispetto all'anno precedente e stima un calo dei risultati operativi e dell'utile netto leggermente superiore alla guidance.

Lo dice una nota della società cementiera che nell'esercizio trascorso ha visto volumi di vendite di cemento in calo del 20,4% a 25,5 milioni di tonnellate, con flessioni in tutte le aree in cui opera il gruppo e in misura maggiore in Italia e Usa.

A Piazza Affari il titolo, dopo un pronunciato peggioramento seguito all'annuncio, torna sui precedenti livelli della mattinata segnando alle 13,30 circa un ribasso dell'1,63%, il maggior calo del paniere FTSE Mib .FTMIB in leggero territorio positivo.

Nel comparto del cemento, Italcementi ITAI.MI che la settimana scorsa aveva annunciato una flessione del fatturato del 13% circa, guadagna lo 0,66%. Lo Stoxx .SXOP del comparto delle costruzioni sale dello 0,2%.

RIVEDE AL RIBASSO STIME RISULTATI OPERATIVI E UTILE 2009

La crisi del settore delle costruzioni impatterà anche sulle altre parti del conto economico 2009 che sarà approvato dal Cda il prossimi 23 marzo.

In base ai dati al momento disponibili il gruppo di Casale Monferrato si attende pertanto "una accentuata diminuzione dei risultati operativi e dell'utile netto, in misura leggermente superiore rispetto a quanto ipotizzato nelle comunicazioni già fornite al mercato in occasione del resoconto intermedio a fine settembre".

In occasione dei risultati del terzo trimestre Buzzi aveva confermato le indicazioni fornite nella semestrale, ovvero di un margine operativo lordo ricorrente inferiore di circa il 40% rispetto al 2008.

La società aveva inoltre previsto che, grazie anche alle azioni di contenimento dei costi, la redditività caratteristica dovrebbe rimanere pari a circa il 20% del fatturato.

Già ieri la controllata tedesca Dyckerhoff DYKG.DE dopo avere comunicato un calo del fatturato del 31% aveva previsto una "marcata diminuzione" del Mol e dell'utile netto.

Sul fronte patromoniale Buzzi ha un indebitamento finanziario netto a fine 2009 di 1,2 miliardi di euro circa in aumento di 152 milioni rispetto fine 2008, dovuto sia ai minori flussi di cassa sia agli investimenti per aumentare la capacità produttiva in Usa, Russia, Lussemburgo e Messico che hanno comportato spese per circa 230 milioni.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below