February 9, 2010 / 12:21 PM / 7 years ago

PUNTO 1 - Astaldi, utili +22,4%, presto struttura concessioni

3 IN. DI LETTURA

(Aggiunge dettagli da nota)

ROMA, 9 febbraio (Reuters) - Astaldi (AST.MI) ha chiuso il 2009 con un utile netto in crescita del 22,4% a 51,5 milioni di euro.

I ricavi mostrano un'analoga crescita del 22,4% e si attestano a 1,868 miliardi di euro. "La struttura dei ricavi conferma un rafforzamento delle attività all'estero e il mantenimento di un ruolo significativo per il comparto domestico, evidenziando nel suo complesso una adeguata diversificazione del profilo di rischio delle attività", spiega una nota.

Il 44,9% dei ricavi operativi risulta prodotto in Italia, il 14,4% nel resto d'Europa (Turchia, Europa dell'Est) e il restante 40,7% è generato all'estero, prevalentemente nei Paesi di tradizionale presidio (Maghreb, Qatar, America Latina) e in quelli di più recente apertura (Cile).

Tra le commesse che maggiormente hanno contribuito ai ricavi, Astaldi segnala per l'Italia il nodo ferroviario di Torino, la stazione Tav di Bologna Centrale e la realizzazione delle linee metropolitane a Roma, Brescia, Milano, Napoli.

INDEBITAMENTO NETTO IN CRESCITA SU ANNO di 77 MILIONI

La posizione finanziaria netta al 31 dicembre 2009, al netto delle azioni proprie, è negativa per 467,1 milioni di euro, in crescita rispetto a quanto registrato a fine 2008 quando era negativa per 389,67 milioni.

"Su base trimestrale, si registra invece una sostanziale contrazione dell'indebitamento (-4,7% ovvero -23,3 milioni di euro rispetto al 30 settembre 2009), resa possibile dall'ottimo andamento dei flussi di cassa operativa che ha conferito al gruppo la capacità di sostenere gli investimenti nel settore delle concessioni idroelettriche, anticipando di fatto di un anno gli obiettivi attesi per l'esercizio successivo", dice la società a commento dei dati.

La prima scadenza significativa da rifinanziare è prevista per il 2013.

Per i prossimi esercizi, "grande impegno verrà dedicato nell'esecuzione di importanti commesse in via di realizzazione in Italia (Linea C della metropolitana di Roma, Linea 5 della metropolitana di Milano, Stazione Tav di Bologna Centrale, nodo ferroviario di Torino) e all'estero (recenti acquisizioni in Polonia e Cile)", spiega la società.

"Un ulteriore impulso alla crescita è atteso dal settore delle concessioni, che beneficerà a breve della costituzione nell'ambito del gruppo Astaldi di una struttura dedicata, nell'ottica di far emergere e massimizzare il valore intrinseco degli asset riconducibili e questo comparto di attività. Il management si riserva di comunicare in tempi brevi le modalità e le tempistiche di attuazione di questa nuova struttura", continua la nota.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below