RPT - Ubs va in utile in trim4, deflussi oltre attese

martedì 9 febbraio 2010 09:13
 

(elimina refuso da titolo)

ZURIGO, 9 febbraio (Reuters) - Ubs UBSN.VX (UBS.N: Quotazione) archivia il primo trimestre in positivo da un anno a questa parte ma accusa un aumento dei deflussi decisamente superiore alle attese.

L'utile netto dei tre mesi al 31 dicembre scorso è pari a 1,205 miliardi di franchi - ben oltre le attese del sondaggio Reuters che si fermavano a 326 milioni - grazie in parte a una riduzione dei bonus e un credito d'imposta una tantum da 480 milioni.

A fine dicembre il coefficiente 'tier 1' risulta pari a 15,4%.

Sempre negli ultimi tre mesi dell'anno, la clientela ha ritirato dalle gestioni patrimoniali 56 miliardi, ben oltre i 37 miliardi del trimestre precedente e al contrario delle attese che prospettavano un calo dei deflussi.

Sui margini del colosso bancario elvetico continua a pesare anche lo scudo fiscale ter di Giulio Tremonti, che ha portato a rimpatri e regolarizzazioni per 8,5 miliardi da parte della clientela italiana.

Danneggiata dalla crisi creditizia e da una pendenza legale negli Usa, Ubs sta cercando di consolidare la ripresa sostenibile che le è necessaria per tornare ad attrarre la clientela e la fiducia degli investitori, in una fase delicata come quella attuale in cui resta inoltre sotto pressione il tema del segreto bancario.

Poco dopo le 9 alla borsa di Zurigo il titolo arretra di 3,53% da lunedì sera a 13,66 franchi.