AstraZeneca, deludono risultati trim4, prevede anni difficili

giovedì 28 gennaio 2010 14:10
 

LONDRA, 28 gennaio (Reuters) - AstraZeneca (AZN.L: Quotazione) ha chiuso il quarto trimestre con un utile sotto le attese del mercato, ma ha cercato di rassicurare gli azionisti presentando un piano di riacquisto di azioni per un miliardo di dollari nel 2010.

Il gruppo farmaceutico anglo-svedese ha spiegato che le sue vendite soffriranno quest'anno della perdita dell'esclusività nel mercato americano sui farmaci Arimidex e Pulmicort Respules.

"Rispetto ai ricavi del 2009 - che includono contributi per la vendita del Toprol-XL negli Stati Uniti e del vaccino contro l'influenza A - la società si aspetta un calo dei ricavi nel 2010", si legge in un comunicato.

L'utile core prima delle tasse è aumentato del 10% a 2,88 miliardi nel quarto trimestre, con un utile per azione di 1,42 dollari e vendite in rialzo del 9% a 8,945 miliardi di dollari.

La mediana del consensus indicava per gli utili core - al netto dei costi straordinari e di ristrutturazione - un utile per azione di 1,57 dollari e vendite a 8,85 miliardi.

Il gruppo ha già rivelato l'intenzione di tagliare 8.000 posti di lavoro in aggiunta ai 15.000 già annunciati per risparmiare circa 1,8 miliardi di dollari entro il 2014.

Sulla borsa londinese il titolo perde il 2,86% a 29,58 pence, ben al di sotto della performance dell'indice di settore , a -0,18%.