27 gennaio 2010 / 12:26 / 8 anni fa

PUNTO 1- STM, perdita per azione trim4 0,04 dlr, ripresa in 2010

(aggiunge dettagli, dichiarazioni Ad)

PARIGI, 27 gennaio (Reuters) - Il produttore di microprocessori STMicroelectronics (STM.PA) (STM.MI) ha chiuso il quarto trimestre con ricavi superiori alle attese, segnale, secondo il gruppo italo-francese, che le vendite nel 2010 torneranno ai livelli pre-crisi.

I ricavi si sono attestati a 2,58 miliardi, rispetto ad attese di 2,56 miliardi, con un margine lordo del 37%, per attese del 36,55%.

STM ha invece deluso sugli utili, annunciando una perdita, al netto delle poste straordinarie, di 4 centesimi, rispetto ad attese di utile di 2,2 cent per azione.

A pesare sui conti è stato un aumento del 12% dei costi delle vendite, a 1,63 miliardi di dollari, nonché oneri di ristrutturazione. STM si aspetta per il primo trimestre 2010 ricavi netti in calo del 7-13% rispetto al quarto trimestre dell‘anno scorso.

“C’è una ripresa economica generale che sta divenendo globale”, ha commentato, nel corso di una conference call, l‘amministratore delegato Carlo Bozotti.

Dal punto di vista dei margini, nel comunicato sui risultati del quarto trimestre si legge che StM si attende, nei primi tre mesi di quest‘anno, “un margine lordo migliore rispetto all‘evoluzione storica, per attestarsi attorno al 37,5%”.

Il manager stima per quest‘anno una crescita del 10-12% del mercato dei semiconduttori.

“Abbiamo visto che (la ripresa) è davvero partita in Asia, per esempio in Cina, già alla fine del secondo trimestre”, ha spiegato Bozotti. “Ora è più globale, e in buona parte guidata dalle economie occidentali. Europa e America stanno tornando ad una situazione di normalità”.

Gli analisti sono persuasi che la ripresa della domanda di chip sia in crescita, ma si chiedono a quale velocità questa crescita avverrà nei prossimi mesi.

“Attualmente, il nostro portafoglio di ordini è sopra il livello che possiamo accontentare, ma non pensiamo che questa situazione si protrarrà”, ha affermato Bozotti.

L‘AD ha ribadito che, per una società orientata all‘export come STM, la forza dell‘euro è “uno svantaggio competitivo sostanziale”.

Bozotti, nel corso di una conferenza stampa successiva, ha detto di attendersi un aggiustamento verso il basso dei prezzi degli ordini nel corso della seconda metà del primo trimestre.

Attorno alle 13,10 italiane, il titolo STM a Milano perde lo 0,9%, a 6,0450 euro, mentre a Parigi arretra dello 0,87%, a 6,0450 euro.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below