Banco Popolare, per 2009 vede trend utile e masse come in 9 mesi

giovedì 14 gennaio 2010 12:20
 

MILANO, 14 gennaio (Reuters) - Banco Popolare (BAPO.MI: Quotazione) stima per il consuntivo dell'esercizio 2009 un andamento dell'utile netto e delle masse in linea con quello registrato nei primi nove mesi dell'anno.

Lo conferma la banca nella relazione illustrativa dell'assemblea straordinaria dei soci convocata per il 29 e 30 gennaio chiamata a deliberare sul bond convertibile

Banco Popolare ha chiuso i primi nove mesi del 2009 con un utile netto contabile in calo del 63,2% a 178 milioni appesantito da componenti non ricorrenti.

A livello ricorrente ed escludendo la perdita della controllata Italease BIL.MI, l'utile netto ricorrente è stato di 403 milioni, in crescita dell'8,6% sullo stesso periodo del 2008.

"Tale andamento dovrebbe essere confermato ragionevolmente anche nei consuntivi dell'intero esercizio", si legge nella relazione degli amministratori pubblicata oggi.

Relativamente alle masse, la banca dice che l'andamento dei primi nove mesi del 2009 "esprime una tendenza del gruppo Banco Popolare che si attende confermata per l'intero anno 2009".

I conti al 30 settembre indicavano una raccolta diretta di 104,6 miliardi. Escludendo l'apporto di Banca Italease l'aggregato è pari a 93,6 miliardi, con una crescita dello 0,6% da inizio anno.

La raccolta indiretta ammonta a 78,4 miliardi,+4,4% rispetto a fine 2008 mentre, sempre nello stesso periodo, gli impieghi lordi ammontano a 105,1 miliardi. Al netto dei crediti apportati da Italease, gli impieghi lordi sono in crescita del 4,3% rispetto a inizio anno.