Greggio, Eia taglia stime produzione Opec, domanda mondiale 2010

martedì 12 gennaio 2010 18:38
 

WASHINGTON, 12 gennaio (Reuters) - L'Energy Information Administration (Eia), il dipartimento Usa che si occupa di politiche energetiche, ha tagliato le stime sulla produzione di greggio Opec nel 2010, ma ha alzato quella non-Opec.

L'Eia, inoltre, ha tagliato la previsione sull'incremento della domanda di greggio a livello mondiale nell'anno in corso.

L'organismo, nell'outlook mensile, ha detto di attendersi per quest'anno una produzione di greggio Opec di 29,49 milioni di barili al giorno, contro i 29,59 milioni stimati in precedenza.

L'Eia stima una produzione di greggio non-Opec di 50,71 milioni di barili al giorno nel 2010, previsione incrementata rispetto ai 50,45 milioni precedenti.

Per quanto riguarda il 2011, le attese sono per una produzione di greggio Opec pari a 30,02 milioni di barili al giorno, mentre l'output non-Opec è visto a 50,57 milioni.

Per quanto riguarda la domanda di greggio, l'Eia ha tagliato la previsione di incremento del 2010 sull'anno scorso di 20.000 barili al giorno, stimando una crescita di 1,08 milioni di barili al giorno su base annua.

Nel 2011, l'agenzia vede una domanda mondiale di greggio pari a 86,65 milioni di barili al giorno, in rialzo di 1,47 milioni di barili al giorno rispetto a quest'anno.

L'Eia si attende che i prezzi dei futures sul greggio quotati negli Usa quest'anno si attesteranno attorno ad una media di 80 dollari il barile, per salire a 84 dollari nel 2011.