Enel, intesa con Stm e Sharp per impianto fotovoltaico a Catania

lunedì 4 gennaio 2010 09:47
 

MILANO, 4 gennaio (Reuters) - La società per l'energia rinnovabile del gruppo Enel (ENEI.MI: Quotazione), Enel Green Power, STMicroelectronics (STM.MI: Quotazione) e Sharp, hanno siglato un accordo di partnership paritetica per la realizzazione della più grande fabbrica di pannelli fotovoltaici in Italia con un investimento iniziale totale di 320 milioni di euro finanziato da un mix di capitale proprio, incentivi statali e projet financing.

La fabbrica, localizzata a Catania in un impianto esistente conferito da Stm, avrà una capacità produttiva annuale iniziale di 160 MW ma che aumenterà nei prossimi anni a 480 MW all'anno, spiega una nota congiunta.

Ogni partner sottoscriverà un terzo del capitale della joint venture, con un apporto previsto fino a 70 milioni di euro ciascuno, in cash o in asset materiali ed immateriali.

Non sono previste garanzie da parte degli azionisti oltre le quote possedute nella joint venture.

La produzione dei pannelli nell'impianto catanese partirà a inizio 2011.

L'accordo segue il Memorandun of Understanding firmato a maggio 2008 da Enel Green Powee e Sharop a cui si è successivamente unita Stm, ricorda la nota

Inoltre, Enel Green Power e Sharp hanno firmato un'ulteriore intesa per la realizzazione in joint venture di campi fotovoltaici, utilizzando i pannelli prodotti a Catania, con una capacità installata intorno a 500 MW nell'area del Mediterraneo entro la fine del 2016.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su [ID:nBIA0447f]