Borsa Milano, indice storico +21% in 2009, boom aumenti capitale

mercoledì 30 dicembre 2009 15:24
 

MILANO, 30 dicembre (Reuters) - L'indice FTSE Italia Mib Storico di Piazza Affari ha chiuso il 2009 (a ieri, 29 dicembre) con un incremento del 21% rispetto alla fine dell'anno scorso. L'indice FTSE Mib .FTMIB ha visto una crescita del 20%.

E' quanto si legge in un comunicato di Borsa Italiana, che traccia il bilancio dell'anno che sta andando in archivio.

Rispetto ai minimi del marzo scorso, l'indice FTSE Mib Storico è salito del 74%, mentre il FTSE Mib ha segnato un balzo dell'85%.

Il massimo annuale del FTSE Mib Storico è stato registrato lunedì 19 ottobre scorso, a quota 18.503 punti. Il mese con la migliore performance è stato aprile (+20,14%); il peggiore febbraio (-12,72%).

La volatilità dell'indice FTSE Mib Storico è diminuita rispetto al 2008, scendendo al 24,3% dal 30,4%.

La capitalizzazione complessiva delle società quotate è cresciuta del 22%, toccando quota 458,5 miliardi di euro, pari al 30,4% del Pil.

A fine 2009, Borsa Italiana vede 332 società quotate, che scendono a 296 al netto delle 36 presenti sul segmento Mta International. Il segmento Blue Chip comprende 73 società, lo Star altrettante, lo Standard 134, 5 sono le investment companies, mentre il mercato Aim Italia vede otto società quotate e il Mac sei.

L'anno che volge al termine ha visto l'ammissione al segmento Star di Yoox YOOX.MI, mentre hanno debuttato sull'Aim cinque società e sul Mac due. Dodici sono state le società revocate dalla quotazione, un dato in calo rispetto ai due anni precedenti (18 nel 2008 e 16 nel 2007), ma che, alla luce della scarsità dei nuovi collocamenti, si traduce in una diminuzione delle quotate. Il controvalore delle Opa è stato di quasi 700 milioni di euro.

E' stata un'ottima annata soprattutto per le piccole e medie imprese: l'indice FTSE Italia Mid Cap ha registrato una crescita del 23,4% e il FTSE Italia Star del 31,5%.   Continua...