Banco Desio, ok cda a piano industriale 2010-2011

martedì 22 dicembre 2009 17:11
 

MILANO, 22 dicembre (Reuters) - Il piano 2010-2011 di Banco Desio (DESI.MI: Quotazione) punta a una crescita composta annua del 37,9% per l'utile della gestione operativa al lordo delle imposte e dell'8,5% per il margine di interesse.

Le commissioni nette e altri proventi di gestione sono attesi in aumento del 7,1% annuo e i proventi operativi dell'8%.

Lo dice una nota diffusa dopo la riunione del Cda che ha approvato il piano industriale, in cui il gruppo presenta "la propria strategia volta a riaffermare con forza il modello di banca commerciale a servizio della clientela privata e della piccola media impresa".

A livello patrimoniale la crescita composta annua per la provvista da clientela è stimata a +6,1%, per i crediti verso clienti a +8,1% e per la raccolta indiretta da clientela ordinaria a +9,7%, di cui +12,7% per il risparmio gestito.

Il patrimonio di gruppo, stimato in incremento in relazione ai risultati economici e alle politiche di reinvestimento degli utili, prevede il mantenimento degli attuali ratio di vigilanza, con coefficiente Tier 1 nel biennio di oltre il 10%, aggiunge la nota.

E' stato inoltre approvato il piano sportelli di gruppo 2010-2011, che prevede l'apertura di 14 nuove filiali nel corso del prossimo biennio. Considerando le aperture in corso di realizzazione riferibili al precedente piano e quelle del nuovo piano, la rete del gruppo Banco Desio raggiungerà 186 sportelli alla fine del 2011.

Per leggere il testo integrale del comunicato diffuso dalla società i clienti Reuters possono cliccare su [ID:nBIA220e1]

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Banco Desio, ok cda a piano industriale 2010-2011 | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    19,518.75
    +0.14%
  • FTSE Italia All-Share Index
    21,302.20
    +0.10%
  • Euronext 100
    935.81
    +0.25%