CA,Natixis depresse,per analisti Basilea penalizza mutualistiche

venerdì 18 dicembre 2009 15:43
 

PARIGI, 18 dicembre (Reuters) - Credit Agricole (CAGR.PA: Quotazione) e Natixis (CNAT.PA: Quotazione) sono in calo verticale per la seconda giornata consecutiva a Parigi, appesantite dai commenti degli analisti che vedono la nuova regolamentazione patrimoniale decisa da Basilea penalizzare in maniera più accentuata le banche mutualistiche.

"I ribassi sono dovuti al fatto che il documento di Basilea potrebbe penalizzare gli istituti mutualistici", spiega Christophe Ricetti, analista di Natixis Securities. "La ragione sta nel potenziale cambiamento di trattamento dei Cci (Certificati cooperativi d'investimento)".

Secondo le proposte emerse dalla riunione del Comitato di Basilea, la solidità patrimoniale delle banche sarà rafforzata attraverso regole più severe di contabilizzazione dei mezzi propri. Le azioni ordinarie, è la posizione del comitato, devono rappresentare la componente principale del capitale.

Anche gli analisti di Credit Suisse concordano con l'ipotesi di una maggiore penaizzazione delle banche mutualistiche e citano proprio le due banche.

"La sottrazione delle partecipazioni in istituzioni finanziarie dal calcolo del Tier 1 è potenzialmente una cattiva notizia per Natixis e Credit Agricole, vista la loro struttura specifica che permette alla banca mutualistica di avere il 20-25% di quella commerciale", dice una nota Credit Suisse.

Intorno alle 15,40 i titoli di Agricole e Natixis cedono rispettivamente il 6% e il 4,3%, comportandosi nettamente peggio dello Stoxx di settore che contiene le perdite a -1,%. Credit Agricole aveva chiuso ieri in rosso del 4,59%, Natixis aveva archiviato la seduta con un -5,01%.