B.Popolare, ripartono iniziative su immobili Italease - Saviotti

venerdì 13 novembre 2009 19:49
 

MILANO, 13 novembre (Reuters) - Banco Popolare (BAPO.MI: Quotazione) ha in corso una serie di iniziative per ridurre im modo sensibile il portafoglio impieghi della controllata Italease BIL.MI che potrebbero portare entro l'anno a cessioni di immobili per almeno un miliardo.

Lo ha detto l'AD dell'istituto, Pier Francesco Saviotti, nel corso della conference call sui risultati del terzo trimestre ricordando che la gran parte del portafoglio di Italese è legato a posizioni immobiliari con asset sottostanti che in gran parte sono di pregio.

"Abbiamo in corso una serie di attività che dovrebbero consentirci di ridurre in tempi brevi la nostra esposizione", dice Saviotti.

L'AD ha spiegato che la banca e Italease hanno ricevuto "numerose manifestazione di interesse" per l'acquisto degli immobili ma che poi il processo è stato sospeso per le opposizioni legali avanzate dai debitori (messi in mora) e per il fatto che la banca non ha ancora la proprietà degli immobili.

"Adesso stiamo dialogando con tutti i debitori per cercare di trovare una soluzione" dice Saviotti, precisando di avere concluso delle pratiche tra cui quella relative all'esposizione nei confronti del gruppo Zunino grazie al via libera del Tribunale sul piano di salvataggio del gruppo immobiliare.

Adesso il processo è ripartito e, dice Saviotti "abbiamo trattative in corso per importi rilevanti che mi portano a dire che per la fine dell'anno dovremmo chiudere per un importo di rilievo, quanto meno per 1 miliardo", dice.