PUNTO 1 - Fiat, Mediobanca alza target price a 14,5 euro

martedì 13 ottobre 2009 13:08
 

(aggiunge nuovi elementi da report)

MILANO, 13 ottobre (Reuters) - Mediobanca ha rivisto al rialzo il target price di Fiat FIA.MI a 14,5 euro (da 9,6 euro) e le previsioni in termini di generazione di cassa e ha confermato il giudizio OUTPERFORM.

"Prevediamo un terzo trimestre 2009 in linea con il consensus e le aspettative della società, a livello di profitti e perdite (con Fiat Auto sopra le attese e Cnh e Iveco sotto), ma con sorprese positive a livello di posizione finanziaria netta (vista a 5,8 miliardi di euro), in linea con il secondo trimestre", dice il report dell'analista Massimo Vecchio.

Il motivo di debolezza è un possibile calo dell'utile di Fiat Auto nel 2010, dice il report che prevede un trading profit per l'auto in 2010 a 342 da 393 milioni, ma riteniamo che a trainare gli utili saranno Iveco e Cnh CNH.N. L'apprezzamento dei due asset spiega metà dell'aumento della capitalizzazione di mercato degli ultimi sei mesi.

Secondo Mediobanca, il fair value di Fiat da sola è di 12,7 euro per azione e quindi l'attuale valore del titolo non tiene conto della partecipazione nella società Usa.

In merito a Chrysler, dopo la presentazione del 4 novembre dovrebbe essere più difficile non realizzare quanto valore ci sia in una società pagata zero, all'inizio di una ripresa ciclica, spiega il report.

E' una situazione simile al 2006: obiettivi ambiziosi, sorprendenti, che però convinceranno il mercato, considerato il "track record" di Marchionne.

Alle 13,05 a Piazza Affari Fiat guadagna l'1% a 11,13 euro.