Fair value non in discussione, ma ripensamento globale - Cardia

lunedì 13 luglio 2009 11:33
 

MILANO, 13 luglio (Reuters) - La crisi economica ha riproposto con forza l'esigenza di ripensare le condizioni di applicazione del principio contabile del fair value nella valutazione degli strumenti finanziari.

La validità del principio non deve essere posta in discussione, ma l'uso del fair value ha avuto un effetto pro-ciclico, costringendo molte istituzioni a liquidare investimenti per rispettare i requisiti patrimoniali, secondo il presidente Consob Lamberto Cardia. Governi e autorità negli Stati Uniti e in Europa stanno rivedendo le modalità di applicazione di questo principio per ridurne l'effetto sulla volatilità. "La materia dovrebbe essere globalmente riconsiderata, anche assicurando coerenza tra gli standard americani e quelli internazionali", aggiunge Cardia nella sua relazione annuale al mercato.