CONTI 2008 - Mediaset, utile in calo, possibile taglio dividendo

venerdì 13 marzo 2009 17:34
 

 di Claudia Cristoferi
 MILANO, 13 marzo (Reuters) - Il deterioramento del mercato pubblicitario in Italia e
Spagna nel quarto trimestre peserà sui conti annuali di Mediaset (MS.MI: Quotazione) e potrebbe portare a
un taglio del dividendo nonostante a novembre il gruppo avesse promesso una cedola invariata a
fronte di un risultato netto probabilmente in calo.
 In un mercato pubblicitario in Italia che studi di settore indicano in calo, quest'anno,
tra il 5 e il 10%, l'attenzione del mercato si focalizzerà più che mai sull'aggiornamento
della raccolta nei primi mesi dell'anno e su eventuali previsioni. 
 Gli analisti evidenziano poi la crescente concorrenza di Sky, che secondo gli analisti
gode tra l'altro di clienti meno condizionati dalla crisi economica. 
 Non a caso è forte l'interesse sui risultati delle attività pay, per le quali è atteso in
genere un deciso incremento degli abbonati, mentre c'è più incertezza sui tempi di
raggiungimento del breakeven.
 Secondo le stime di 10 analisti interpellati da Reuters, il gruppo chiuderà il 2008 con
ricavi consolidati in lieve crescita a 4,22 miliardi (+3,4%) e un utile in calo del 12,4% a
444 milioni. La raccolta pubblicitaria in Italia è attesa sostanzialmente stabile, mentre il
dividendo è per lo più atteso tra 0,37 e 0,38 euro (min. 0,34, max 0,43) in calo dagli 0,43
euro distribuiti l'anno scorso a causa dell'erosione del free cash flow. 
 Dagli uffici studi si sottolinea anche il tema dei costi, attesi in crescita, seppur
moderata, nel 2008 e considerati difficilmente comprimibili nel 2009. Bernstein ipotizza al
riguardo che un freno a una ristrutturazione della base costi possa venire anche dal ruolo
dell'azionista di riferimento del gruppo: "Sebbene in teoria il primo ministro Silvio
Berlusconi non abbia più nulla a che fare con la gestione della società, l'annuncio di
numerosi licenziamenti a Mediaset gli creerebbe un po' di imbarazzo politico", dice una nota
del broker.
 Il 26 febbraio la controllata spagnola Telecinco (TL5.MC: Quotazione) ha annunciato un utile netto
2008 in calo del 40% a 211 milioni, appesantita tra l'altro dalla svalutazione di Endemol; la
raccolta pubblicitaria è scesa dell'11%. Alcuni analisti ipotizzano un calo della pubblicità
in Spagna intorno al 15% nel 2009.
 Tra i competitor esteri la francese TF1 (TFFP.PA: Quotazione) ha chiuso l'anno con un calo dei ricavi
pubblicitari del 4,1% e ha quasi dimezzato il dividendo; per il 2009 prevede un fatturato in
flessione del 9%.
 Mediaset annuncerà i risultati martedì 17 marzo nel pomeriggio; il giorno dopo è previsto
un incontro con la comunità finanziaria.
 
 Di seguito la tabella con le stime degli analisti. I dati sono espressi in milioni di
euro.
                                      
                           MEDIA     MEDIANA     MIN      MAX       2007  
 RICAVI CONSOLIDATI         4.221      4.213     4.180   4.254     4.082  
 EBIT                        953        959       919      987     1.149  
 UTILE NETTO                 444        440       411      485       507       
 
 
 Stime raccolte da Bernstein, Cazenove, Exane, Equita, Kepler, Mediobanca, Natixis, Rbs,
Ubs, Unicredit Research.