PUNTO 1 - Unipol, probabile conferma politica payout in 2008 -DG

giovedì 13 novembre 2008 19:54
 

(aggiunge dettagli da conference call)

MILANO, 13 novembre (Reuters) - Unipol (UNPI.MI: Quotazione) dovrebbe confermare la politica di payout abituale sull'esercizio 2008.

Lo ha detto il direttore generale del gruppo finanziario, Carlo Cimbri.

Rispondendo a una domanda di un analista sulla conferma della politica di distribuzione dei dividendi adottata in passato (60% dell'utile netto) nel corso di una conference call sui risultati dei primi nove mesi, Cimbri ha spiegato che "al momento posso garantire che faremo un risultato economico positivo (nel 2008)", aggiungendo che toccherà al cda valutare la politica di payout.

Cimbri, però, ha aggiunto che, alla luce delle operazioni di copertura che Unipol sta attuando, "ritengo che ci saranno le condizioni per procedere come si è sempre fatto".

Il manager a più riprese ha sottolineato il momento difficile che stanno vivendo i mercati finanziari e il contagio che è arrivato all'economia reale, e ha parlato di una "politica più conservativa" per salvaguardare i livelli di redditività.

Il quadro macroeconomico ancora non definito, ha puntualizzato Cimbri, non consente di fare previsioni sull'anno prossimo, ma il DG del gruppo ha ammesso che "gli obiettivi contenuti nel piano industriale stilato nel 2006 non sono più attuali". I target, di conseguenza, verrano "ridefiniti in occasione del budget 2009, improntandoli alla prudenza".

Per quanto riguarda il trimestre in corso e l'intero 2008, Cimbri ha ribadito quanto contenuto nel comunicato sui primi nove mesi, ovvero "riteniamo che la chiusura sarà, al netto dell'effetto Lehman, in linea con i primi nove mesi".   Continua...