March 13, 2009 / 11:49 AM / 8 years ago

PUNTO 1 - Luxottica, nessuna guidance 2009 ma tre scenari trend

5 IN. DI LETTURA

(aggiunge dichiarazioni a Reuters di Guerra)

MILANO, 13 marzo (Reuters) - Luxottica (LUX.MI) preferisce non fornire una guidance sul 2009, a causa dell'attuale situazione di profonda incertezza del quadro economico, ma ipotizza tre possibili scenari in cui si potrebbero muovere vendite e redditività.

Le stime non vengono fornite perchè l'attuale quadro è "profondamente incerto", ha spiegato l'AD Andrea Guerra ad analisti e investitori riuniti a Londra.

"Il primo trimestre non sarà assolutamente facile. La valuta sta dando una mano anche se non ci sta aiutando come speravamo", ha aggiunto il manager.

Inoltre, ha sottolineato l'AD, "il 2009 non è iniziato in un modo meraviglioso, c'è stata una continuazione (del trend) degli ultimi mesi dello scorso anno. Febbraio è stato migliore di gennaio e inizio marzo migliore di febbraio".

Tre Scenari Per Il 2009

Il direttore finanziario Enrico Cavatorta ha tracciato tre possibili scenari in base all'andamento delle vendite.

"A tassi costanti, in un primo scenario 2009 con vendite flat, prevediamo una diluizione di 120 punti base del margine operativo rispetto al 2008 e un utile netto invariato", ha spiegato Cavatorta.

Un secondo scenario ipotizza una flessione, sempre a tassi costanti, del 4-6% delle vendite, con una diluizione di circa 320 punti base del margine operativo e una contrazione del 15-20% dei profitti netti.

Infine il terzo scenario, "il peggiore ma quello più difficile che si avveri", in caso di calo dei ricavi dell'8-12%, la diluizione del margine operativo sarebbe di circa 500 punti base e la diminuzione dell'utile del 30-40%. Il tasso di cambio ipotizzato per questi tre scenari è di 1,30 dollari per un euro.

Riferendosi sempre al 2009, l'AD ha spiegato che la crescita organica sarà "impegnativa", mentre per quanto riguarda la crescita per vie esterne "monitoriamo da vicino selettive occasioni nei mercati emergenti".

Non Focus Su Acquisizioni, Non a Marchi Nuovi

Tornando sul tema acquisizioni con Reuters, Guerra ha precisato: "Stiamo osservando, capendo, forse faremo anche qualcosa ma non sono il nostro obiettivo principale".

Non sono in agenda al momento neppure acquisizioni di nuovi marchi. "Non stiamo immaginando marchi nuovi al momento, stiamo lavorando tantissimo su quelli esistenti", ha spiegato ancora Guerra a Reuters.

L'AD ha poi ricordato agli analisti che gli investimenti quest'anno saranno inferiori ai 200 milioni, rispetto ai 300 milioni del 2008. "Saranno attentamente selezionati e focalizzati in progetti ad alto valore aggiunto nel campo dell'information technology e della supply chain".

Chiudendo la presentazione agli analisti, Guerra ha dichiarato che Luxottica non prevede cambiamenti "nella strategia di lungo termine. Anche con un 2009 molto difficile, stiamo realizzando delle azioni per aggiustare i costi, mantenendo però un giusto livello di investimenti per sostenere la nostra leadership nel mondo. L'incertezza dell'attuale quadro non mette a rischio la crescita sostenibile nel lungo termine".

"Luxottica entra in un 2009 con obiettivi chiari - ha aggiunto il manager a Reuters -: volontà di crescere e di fare in modo di avere velocemente tutta una struttura patrimoniale perfetta per attraversare qualsiasi tipo di clima. E' evidente che ci possano essere azioni un po' dolorose nel breve ma nel lungo non abbiamo mai deluso nessuno".

Niente Cedola Ma Non Scelta Definitiva

Guerra ha infine ricordato, nell'incontro con la comunità finanziaria, che il Cda proporrà alla prossima assemblea di bilancio di non distribuire il dividendo, con anche "l'obiettivo di rendere ancora più solida la struttura patrimoniale".

Ma non si tratta di una scelta definitiva, in quanto, come già annunciato ieri nel comunicato sui risultati, potrebbe essere convocata una assemblea straordinaria nella seconda parte dell'anno per discutere di una eventuale cedola.

Luxottica ha chiuso il 2008 con un utile netto di 395 milioni, in calo del 17,6%, su un fatturato di 5,2 miliardi (a cambi correnti +4,7% sul 2007).

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below