Snam soffre in borsa su notizia aumento ma acquisizioni positive

venerdì 13 febbraio 2009 10:45
 

MILANO, 13 febbraio (Reuters) - Snam Rete Gas (SRG.MI: Quotazione) soffre in borsa dopo l'annuncio dei risultati 2008, del piano industriale e dell'acquisizione di Italgas e Stogit da parte della controllante Eni (ENI.MI: Quotazione).

Il deal è strategicamente positivo, secondo gli analisti che non escludono pressione sul titolo nel breve a causa della notizia dell'aumento di capitale da 3,5 miliardi per finanziare le acquisizioni.

Poco dopo le 10,30 Snam cede il 2,8% a 3,9 euro con scambi che sfiorano la media giornaliera. L'indice S&P/Mib .SPMIB sale di oltre il 2%.

"Vediamo una pressione sul titolo nel breve perchè il mercato deve assorbire 1,7 miliardi di nuove azioni. Ma dopo il collocamento, Snam trarrà beneficio da una maggiore capitalizzazione e liquidità, più crescita, meno pressione regolamentare e risparmi sui costi. Ma fino a quando non verrà chiuso il deal, pensiamo che le azioni possano perdere interesse", commenta Citigroup in una nota di ricerca in cui ribadisce "buy" e target price di 4,5 euro.

Dopo le due acquisizioni, Snam diventerà uno dei principali operatori nella catena di valore del gas, secondo Credit Suisse. "Strategicamente, il deal è molto interessante, pensiamo che possa aumentare le sinergie sui costi e sul capex", è scritto in una nota di ricerca della banca svizzera.

Credit Suisse sottolinea il quadro regolamentare stabile e chiaro per entrambi i business (rete distribuzione gas con Italgas e stoccaggio con Stogit), con incentivi per investimenti nello sviluppo.

I risultati 2008, infine, "sono in linea, anche il capex 2009-2012 di 4,3 miliardi è in linea con le nostre stime", conclude la nota di Credit Suisse.