February 12, 2009 / 6:22 PM / 8 years ago

PUNTO1- Safilo,utile netto 2008 cala 71% prima di accantonamento

4 IN. DI LETTURA

(aggiunge altri dettagli da nota e da conference call)

MILANO, 12 febbraio (Reuters) - Safilo SLFG.MI ha riportato nel 2008 una contrazione dell'utile netto del 71,3% a 14,6 milioni su ricavi per 1.147,8 milioni (-3,6%). Il risultato viene prima di un accantonamento straordinario al fondo imposte differite stimato in 35-40 milioni di euro, legato al "recente andamento dei mercati", informa una nota sui risultati preliminari.

L'accantonamento "non avrà comunque alcun effetto sulla generazione di cassa della società e potrà eventualmente essere recuperato, senza limiti temporali, negli esercizi successivi", aggiunge la nota.

Nell'esercizio 2007 i profitti netti erano stati di 51 milioni su un fatturato di 1,190 miliardi.

Lo scorso novembre il produttore di occhiali aveva ridotto le stime 2008 indicando ricavi in calo di circa il 2% sul 2007 e un utile netto pari all'1% circa del fatturato.

L'Ebitda lo scorso anno è calato del 28% a 126,3 milioni. Nel solo quarto trimestre l'utile netto è stato di 0,1 milioni (12,3 milioni un anno prima) su ricavi per 282,1 milioni (-1,6%).

Il calo di redditività, spiega la società nella nota, è dovuto principalmente "all'impossibilità nel breve termine di ridimensionare in maniera significativa la struttura dei costi industriali" realizzati in Italia, più in generale i costi fissi in un momento in cui si riducono i volumi produttivi.

La posizione finanziaria netta a fine 2008 è negativa per 570 milioni, in aumento da 514,6 milioni di fine 2007, ma "sostanzialmente" in linea con fine settembre.

Il rapporto posizione finanziaria netta/Ebitda è pari a 4,5 volte.

Il flusso monetario derivante dalle attività di investimento è stato di 87,7 milioni (43,8 milioni nel 2007), di cui 54,4 milioni di investimenti e 33,3 milioni per acquisizioni.

Per l'anno in corso Safilo vede "un rallentamento degli investimenti nel retail", mentre il capex nel complesso è atteso in calo a "40-45 milioni", hanno spiegato i vertici nel corso della conference call.

Rispondendo alle ripetute domande degli analisti sulla situazione debitoria della società, i vertici hanno sottolineato che "siamo estremamente consapevoli in merito alla liquidità" del gruppo e che Safilo continua a trattare con le banche sui covenant. Le banche coinvolte sono "cinque, tra cui Intesa Sanpaolo (ISP.MI) e Unicredit (CRDI.MI)".

L'AD Roberto Vedovotto ha più volte sottolineato che la priorità del management è la riduzione dell'indebitamento. Non vengono escluse acquisizioni ma solo dopo una attenta valutazione.

Il titolo, quotato sul segmento Standard 1, ha chiuso oggi in calo del 2,24% a 0,655 euro in linea con l'andamento del mercato. La capitalizzazione di mercato è ai prezzi ordierni pari a 187 milioni di euro.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato in forma integrale cliccando su [ID:nBIA123ae].

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below