PUNTO 1-B.Generali riduce utile, cedola 08, incorpora BSI Italia

giovedì 12 marzo 2009 16:35
 

(riscrive con commenti AD e dettagli da conference call)

MILANO, 12 marzo (Reuters) - Banca Generali (BGN.MI: Quotazione) ha dimezzato a 7,9 milioni l'utile netto di esercizio (-48%), tagliando di circa due terzi a 6 centesimi il dividendo, con un pay-out dell'84% tuttavia in linea con la politica del gruppo di distribuire l'80% degli utili.

"L'anno scorso abbiamo pagato il dividendo (attingendo alle riserve) avendo incluso nel calcolo dell'utile anche le minusvalenze non realizzate per dare un messaggio di sicurezza su queste perdite", ha detto a Reuters l'AD Giorgio Girelli, spiegando il pay-out del 130% della cedola 2007 pari a 0,18 euro.

Banca Generali ha inoltre deciso di integrare Banca Bsi Italia, operazione che dovrebbe essere completata entro l'1 gennaio 2010.

"Allo stato attuale stimiamo che l'integrazione porterà risparmi lordi di 5-6 milioni", ha detto l'AD.

Le sinergie di costo si concentreranno per il 70% l'anno prossimo. Più difficile stimare le sinergie di ricavi perchè dipenderanno anche dalle condizioni del mercato.

"C'è un grosso potenziale di ricavi: la forza del marchio darà maggiore penetrazione nella clientela e maggiore capacità di attrarre competenze", ha detto ancora Girelli.

Il risultato netto d'esercizio annunciato oggi incorpora, da un lato, 8,1 milioni di svalutazioni legate in particolare a Lehman Brothers - ma in gran parte già messe a bilancio nel terzo trimestre - dall'altro, il contributo positivo di 600.000 euro da parte della neoacquisita Banca del Gottardo, dice una nota.   Continua...