12 dicembre 2008 / 13:37 / 9 anni fa

PUNTO 1-Intesa giù con Europa, attesa per dettagli nuovo retail

(riscrive aggiungendo commenti analisti, aggiornando titolo)

MILANO, 12 dicembre (Reuters) - In un settore bancario europeo fortemente penalizzato, Intesa Sanpaolo (ISP.MI) non fa eccezione e cede a metà seduta oltre l‘8%.

Analisti e trader non spiegano il calo con l‘annuncio, dato ieri, delle dimissioni del direttore generale Pietro Modiano, responsabile della Banca dei Territori, decisione che da molti era considerata scontata e nell‘aria da tempo.

“L‘andamento del titolo dipende soprattutto dalle notizie che arrivano dagli Usa, la notizia di Modiano non è certamente una sorpresa. Di certo non può avere l‘impatto che hanno avuto le dimissioni di Innocenzi o Auletta”, spiega un analista non citabile.

Piuttosto le previsioni negative di Jp Morgan per i mesi finali del 2008 e nuove svalutazioni da parte della britannica Hbos pesano su tutto il settore bancario.

Ieri notte il Ceo del colosso Usa JP Morgan (JPM.N), Jamie Dimon, ha definito “terribili” per la banca i mesi di novembre e dicembre a causa dell‘andamento di mutui, credito, bond ad alto rendimento e impieghi.

Intesa Sanpaolo alle 14,30 segna un calo dell‘8,2% a 2,155 euro dopo aver sfiorato in seduta anche -10% con volumi ben sopra la media dell‘ultimo mese. Lo stoxx europeo del settore .SX7P cede l‘8,1%, mentre le altre banche italiane e soprattutto Banco Popolare BAPO.MI (+0,39%) mostrano una maggiore tenuta.

“Il titolo è in linea con l‘Europa, in Italia per esempio UniCredit ha annunciato alcune iniziative che migliorano il Core Tier 1, mentre per Banco Popolare chi non credeva alla conclusione della transazione del fondo immobiliare ha dovuto ricredersi e il titolo in fondo era stato molto penalizzato”, spiega però un secondo analista non citabile.

ANALISTI ATTENDONO NOVITA’ SU RIASSETTO RETAIL

Archiviate le dimissioni di Modiano, gli analisti attendono ora novità sul riassetto della Banca dei Territori, che raggruppa le attività retail del gruppo Intesa Sanpaolo.

Novità in questa direzione dovrebbero arrivare martedì quando sono in agenda le riunioni dei consigli di gestione e sorveglianza. Nello stesso giorno potrebbe essere ufficializzato il nome del successore di Modiano, indicato dalla stampa in Francesco Micheli, oggi ‘chief operating officer’ e responsabile dell‘area risorse umane.

“Gli investitori in questa fase sono focalizzati sul cost cutting perché è ovvio che i ricavi siano sotto pressione. Se ci sarà un piano di ristruttutazione che porta benefici sui costi, sarà positivo”, dice il primo analista.

“L‘impostazione di riduzione delle aree della banca retail mi sembra possa portare un qualche calo dei costi, ma non credo avrà invece un particolare effetto sulla top line”, dice il secondo.

“Se riduci le reporting line a una decina, sicuramente avrai bisogno di un certo numero di persone in meno e di minori passaggi burocratici quindi ci sarebbe spazio per un taglio di costi aggiuntivo”, aggiunge.

“La divisione retail è la più importante: Intesa probabilmente cercherà di tagliare i costi e questo significherà tagli del personale ma non di filiali, perché vogliono mantenere inalterata la rete di sportelli”, spiega un terzo analista che non esclude invece una riorganizzazione geografica delle filiali.

“L‘idea dovrebbe essere quella di creare delle macro-aree, ciascuna riconducibile alle banche di riferimento”, aggiunge il secondo analista.

INTESA DIVENTA SEMPRE PIU’ “ONE MAN COMPANY”

“Penso che Intesa Sanpaolo sia una ‘one man show company’ e che quell‘uomo sia Passera”, afferma il terzo analista.

“Passera è un manager che vuole avere il completo controllo nelle sue mani” e ciò è dimostrato anche dalla possibile scelta di Micheli come successore di Modiano, secondo l‘analista.

“In ogni caso è meglio avere un manager sopra e uno sotto che vanno d‘accordo e non dei conflitti”, sottolinea il secondo analista.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below