Arena, nuovo accordo con Jp Morgan su rinegoziazione prestito

venerdì 12 dicembre 2008 19:18
 

MILANO, 12 dicembre (Reuters) - Arena ARENA.MI e gli azionisti di maggioranza hanno raggiunto un nuovo accordo con Jp Morgan sulla rinegoziazione del presito obbligazionario di 25 milioni sottoscritto nel 2007.

L'accordo, che sostituisce il precedente del 29 agosto scorso, prevede la conversione di una parte del credito di Jp Morgan, pari a 12,5 milioni di euro, in nuove azioni Arena al prezzo di 0,048 euro, dice una nota del gruppo alimentare.

In seguito alla conversione e per tre anni successivi Jp Morgan potrà designare tre dei sei membri del Cda, oltre a due sindaci.

Dante di Dario, che rimmarrà l'azionista di maggioranza anche dopo la conversione, manterrà la presidenza del gruppo e potrà designare un consigliere.

La rimanente parte di 12,5 milioni del credito di Jp Morgan sarà modificata a decorrere dal secondo closing dell'operazione in un prestito rimborsabile alla scadenza quadriennale.

L'intesa prevede anche che Dante di Dario possa esercitare a partire dal settembre 2012 e fino a gennaio 2013 un diritto di opzione sulla totalità delle azioni Arena possedute da JP Morgan.

L'accordo si svolgerà in due fasi successive e sotto determinate condizioni: il primo closing è previsto per il 15 gennaio 2009 e il termine ultimo per il secondo closing è fissato per il 15 marzo.

Per leggere il testo integrale del comunicato diffuso dalla società i clienti Reuters possono cliccare su [nBIA12749]