Coin, vendite giugno piatte, non interesse per Arcandor - AD

venerdì 12 giugno 2009 08:59
 

LONDRA, 12 giugno (Reuters) - Dopo la "forte crescita" registrata a maggio, le vendite del gruppo Coin GCN.MI a giugno su base omogenea hanno registrato un andamento stabile, nonostante un buon inizio del mese.

Lo ha dichiarato l'AD Stefano Beraldo nel corso del Reuters Global Retail Summit in corso questa settimana a Londra.

"Giugno al momento è piatto. Le vendite dei primi giorni su base omogenea sono state molto buone ma nel complesso finora il trend è piatto", ha spiegato il manager, sottolineando che comunque alla luce del generale quadro economico il trend è da considerare "buono".

Verso fine maggio, in occasione dell'assemblea di bilancio, Beraldo aveva detto che da maggio, dopo i primi mesi dell'anno difficili a causa anche della sfavorevole situazione climatica, si era registrata una forte crescita delle vendite.

L'AD ha confermato l'intenzione di andare avanti con il piano che prevede 20 nuove aperture all'estero entro la fine dell'anno: "Andiamo avanti, a dispetto della recessione globale".

Beraldo ha inoltre ribadito la stima fornita agli analisti di un Ebitda per l'attuale esercizio fiscale (al 31 gennaio 2010) di 145 milioni, rispetto a 133,7 milioni dell'esercizio precedente.

Sul fronte acquisizioni, Coin non è interessata ad Arcandor (AROG.DE: Quotazione), uno dei principali distributori al dettaglio tedeschi che ha depositato nei giorni scorsi una richiesta di insolvenza.

"La Germania è un paese molto difficile dove eravamo presenti in passato. Coin ha sofferto molto per le operazioni che aveva fatto in Germania in passato".

Ribadito nuovamente un interesse per Upim. "Un anno fa avevamo dichiarato un interesse. L'interesse c'è ancora ma non ci sono discussioni in corso".