Rcs corre in borsa dopo trimestrale, focus su piano tagli costi

mercoledì 11 novembre 2009 16:19
 

MILANO, 11 novembre (Reuters) - Rcs (RCSM.MI: Quotazione) prende slancio a Piazza Affari dopo i risultati dei primi nove mesi, con il mercato che sembra focalizzarsi soprattutto sugli aggiornamenti in tema di tagli dei costi.

Intorno alle 16,00 il titolo sale del 3,7% a 1,379 euro, dopo essere arrivato a guadagnare fino al 4,4%. Vivaci gli scambi, già vicini al doppio della media di un'intera seduta.

Il gruppo, penalizzato dalla congiuntura negativa di tutto il settore editoriale, ha annunciato un risultato netto dei nove mesi in perdita per 73,3 milioni di euro (un anno fa c'era un utile di 20,3 milioni) e ricavi in flessione a 1,621 miliardi da 1,957. Confermata la previsione di risultati "significativamente negativi" nell'intero 2009.

L'indebitamento finanziario netto a fine settembre si attestava a 1,122 miliardi da 1,147 a fine 2008 e 1,193 al settembre 2008.

La società ha inoltre comunicato che al 30 settembre risultava realizzato l'86,7% del piano anticrisi previsto per quest'anno, con risparmi di 112,7 milioni sui 130 preventivati sui 12 mesi 2009.

"Sono essenzialmente tre fattori a sostenere il titolo", commenta un analista. "Primo, sui costi stanno facendo bene, sono più che in linea rispetto ai target. Secondo, il debito è rimasto sotto controllo, si è leggermente ridotto. Terzo, i ricavi pubblicitari in Spagna nel terzo trimestre hanno segnato un calo comunque a doppia cifra ma molto più contenuto rispetto al secondo trimestre, lasciando ben sperare per i trimestri successivi".

Più cautela sul balzo messo a segno dal titolo è espressa da un altro analista, che sottolinea come i risultati siano stati in linea con le attese. "Forse il mercato si è fatto abbagliare dal discorso sui costi", afferma.