Finmeccanica debole in borsa dopo revisione guidance 2009

mercoledì 11 marzo 2009 10:46
 

MILANO, 11 marzo (Reuters) - Finmeccanica SIFI.MI cede in borsa nella seduta odierna dopo l'annuncio dei conti 2008 e la revisione peggiorativa della guidance 2009.

Proprio quest'ultimo punto sembrerebbe pesare oggi sul titolo, secondo un trader, anche se Exane BNP Paribas ritiene che la bassa valutazione del titolo incorporasse già questo rischio. "La guidance è stata un po' conservativa", commenta a caldo un trader.

"Anche se il titolo potrebbe soffrire del warning sulla guidance, riteniamo che la bassa valutazione sconti già questo rischio", si legge invece nel report di Exane.

Ieri Finmeccanica ha annunciato per il 2008 un utile netto di 621 milioni con una crescita del 19% e ricavi per oltre 15 miliardi in crescita del 12%.

La società ha anche dichiarato che "lo scenario che prevede una, per così dire, ordinata gestione della crisi non comprometterebbe gli obiettivi di sviluppo del gruppo".

Per il 2009 il gruppo prevede ricavi tra 17,1 e 17,7 miliardi contro la precedente stima, indicata a novembre, tra 18,1 e 18,9 miliardi.

Secondo Morgan Stanley "è chiaro che i timori sui tagli alla difesa da parte degli Usa e il potenziale rinvio della cessione di asset non core potrebbe continuare a incombere" sul titolo.

Tuttavia - scrive il broker in un report di ieri sera - "i risultati 2008 dovrebbe dare al mercato fiducia nell'eccellente visibilità della società e nella sua capacità di centrare gli obiettivi di lungo termine".

Per questo motivo Morgan Stanley ritiene "ingiustificato" lo sconto del 25% con cui Finmeccanica tratta in borsa rispetto ai rivali e si aspetta che il titolo possa recuperare questo gap.

Alle 10,44 Finmeccanica è sopra minimi e cede il 4,7% a 9,375 euro contro un S&P/MIB .SPMIB che sale dello 0,6%. Era scesa fino a 9,11, ancora sopra al minimo annuo di novemvre a 8,51 euro. Il gruppo sta incontrando gli analisti a Londra.