February 11, 2009 / 8:45 AM / 8 years ago

PUNTO 1 - Pirelli, Ebitda 2008 netto calo, vede ripresa a 2011

4 IN. DI LETTURA

(aggiunge dettagli da comunicato)

MILANO, 11 febbraio (Reuters) - Il gruppo Pirelli PECI.MI chiude il 2008 con ricavi in lieve calo e margini in netto ribasso e prevede una ripresa significativa al 2011.

A Piazza Affariil mercato ha reagito negativamente ai risultati e al piano industriale e alle 9,35 circa il titolo Pirelli & C PECI.MI segna un calo del 2,2% circa a 0,23 euro.

I risultati dell'esercizio risentono dell'impatto del piano di ristrutturazione la cui attuazione, alla luce dell'attuale congiuntura, è stata accelerata con riflessi significativi nel quarto trimestre, spiega una nota della società.

I ricavi consolidati a 2008 si attestano a 4,65 miliardi di euro circa, con un calo dello 0,5% in termini omogenei e al netto dell'effetto cambi, e del -3% se si include tale effetto.

L'Ebitda si attesta a 397 da 573,6 milioni, mentre l'Ebit mostra un calo a 188 milioni da 363,9 milioni.

Tenendo conto degli oneri di ristrutturazione dell'intero esercizio per 144 milioni, legati "alla razionalizzazione delle strutture di staff e della base produttiva in Europa per Pirelli Tyre e alla razionalizzazione delle strutture per Pirelli RE", il risultato operativo ammomta a 144 miilioni.

A fine dicembre l'indebitamento finanziario a livello di gruppo è di 1,028 milardi in linea con il terzo trimestre dell'anno. A solo livello aziendale il dato è positivo per 536 milioni.

TYRE, PREZZI MATERIE PRIME E CRISI AUTO PESANO SU MARGINI

Nel settore pneumatici, Pirelli Tyre ha registrato un Ebitda in calo del 19% a 443 milioni, e l'Ebit del 30% a 250 milioni.

Post oneri di ristrutturazione, pari a 100 milioni per l'intero esercizio, il risultato operativo scende a 150 milioni.

I margini hanno risentito della crescita del prezzo delle materie prime che nel corso dell'anno hanno portato a maggiori costi per circa 200 milioni.

In lieve crescita i ricavi pari a 4,1 miliardi di euro, +1,3% intermini omogenei e al netto dell'effetto cambi. Nel solo quarto trimestre i ricavi sono scesi del 5% a 870 milioni di euro.

Focus Piano Su Attivita' Core, Flessibilita' Finanziaria

Nel triennio 2009-011 il gruppo punta ad una ulteriore focalizzazione sul core business (Pirelli Tyre e i filtri antiparticolato di Pirelli Eco Technology) ma anche ad una "flessibilita finanziaria che consenta di sostenerne la crescita"

In particolare l'obiettivo è di migliorare la redditività e la generazione di cassa sfruttando i vantaggi competetitivi dati dalla presenza del gruppo nei mercati emergenti.

Nel 2009 il piano vede dunque ricavi a 4,3 miliardi, Ebit margin a 4,5-5%, posizione finanziaria netta a circa 1 miliardo.

Nel 2011 i ricavi dovrebbero salire a 4,7-4,8 miliardi mentre un maggiore progresso è atteso per l'Ebit margin, visto all'8%.

Su fronte patrimoniale, dopo un 2009 in cui è attesa una posizione finanziaria netta in linea con l'esercizio precedente, si prevede a fine periodo un indebitamento netto inferiore a 800 milioni, prima di eventuali dividendi, grazie ad una generazione di cassa stimata a 250 milioni.

Nel settore tyre gli obiettivi sono di raggiungere risparmio nel triennio per oltre 300 milioni di euro in particolare attravreso la razionalizzazione delle strutture produttive e staff in Europa e la rinegoziazione dei contratti di acquisti delle materie prime alla luce della fase calante dei prezzi.

Pirelly Tyre vede ricavi 2009 in calo del 6-7% sul 2008 e un ebit margin del 6,5-7%. Un miglioramento è atteso nel 2011 con ricavi in crescita del 9-10% con un ebit margin dell'8-8,5%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below