PUNTO 2-UniCredit,netto trim3 a 394 mln,Core Tier I oltre target

mercoledì 11 novembre 2009 11:14
 

(riscrive aggiungendo dettagli da conference call)

MILANO, 11 novembre (Reuters) - UniCredit (CRDI.MI: Quotazione) ha chiuso il terzo trimestre con un utile netto consolidato di 394 milioni, in calo rispetto dai 551 milioni di un anno prima, ma in linea con il consensus di 24 analisti riportato sul sito web della banca.

In un trimestre caratterizzato ancora da forti accantonamenti, pari oltre 2 miliardi, la banca supera l'obiettivo che si era posta per il Core Tier I che, attestandosi al 7,55%, va oltre il target prefissato tra 7 e 7,5%. Il dato proforma, cioè tenendo conto dell'aumento di capitale già annunciato e senza considerare l'eventuale distribuzione dei dividendi, sarebbe all'8,39%. Il Tier I è all'8,39% e al 9,24% proforma.

Sulla politica di dividendi per quest'anno, dopo che nel 2008 non è stata distribuita una cedola cash, l'AD Alessandro Profumo non si è sbilanciato. "Ogni decisione sarà presa dal board dopo la fine dell'anno", ha detto in conference call.

Il banchiere ha poi sottolineato come il progetto di riorganizzazione del gruppo, che porterà alla nascita di un'unica banca, abbia come obiettivo principale il miglioramento della soddisfazione della clientela.

"Quando il progetto sarà concluso, avremo anche maggiori dettagli sui benefici che possiamo avere in termini di 'bottom line'", ha aggiunto.

MARGINE INTERESSE IN CALO, PESA SENSIBILITA' A TASSI   Continua...