CONTI TRIM1- Generali,rettifiche frenano utile ma presto ripresa

lunedì 11 maggio 2009 12:19
 

 di Claudia de Lillo e Nigel Tutt
 
 * Rettifiche pesano su utile netto trim1, atteso a 98 mln da 910 mln
 * Combined ratio in peggioramento
 * Analisti vedono miglioramento risultati nei prossimi trimestri
 
 MILANO, 11 maggio (Reuters) - Le significative rettifiche sul portafoglio
titoli pesano ancora sui conti di Generali (GASI.MI: Quotazione) che tuttavia riesce a
chiudere i primi tre mesi del 2009 in utile.
 Questa l'opinione degli analisti interpellati da Reuters in occasione del
consueto sondaggio trimestrale che mostra un utile netto medio pari a 98 milioni
di euro (da 910 milioni nel primo trimestre 2008), premi a 18 miliardi (da
18,429) e un combined ratio in peggioramento a 96,7% da 93,1%.
 Alcune considerazioni tuttavia inducono gli analisti a prevedere un
miglioramento dei risultati della compagnia triestina nei prossimi trimestri. La
ripresa del mercato dovrebbe infatti ridurre drasticamente nel futuro prossimo
il peso delle svalutazioni sul bilancio, consentendo al Leone di registrare un
miglioramento già nel periodo aprile-giugno.
 La scadenza del mandato del Consiglio l'anno prossimo, in concomitanza con
l'assemblea di aprile sul bilancio, potrebbe essere un ulteriore motivo di
ottimismo sui risultati 2009. Il management infatti, secondo gli analisti,
potrebbe avere maggiori incentivi a chiudere un buon bilancio, allo scopo di
aumentare le chance di una conferma.
 "Le prime indicazioni mostrano per il primo trimestre un trend
sostanzialmente piatto nei premi lordi e un progresso nella bottom line. Si
tratta di risultati migliori delle attese", afferma l'ufficio studi di
Intermonte che non cambia sostanzialmente le stime sull'anno in corso ma alza
leggermente (più 3%) le attese sull'utile per azione "per tenere conto dei
recenti miglioramenti dei mercati finanziari azionari e obbligazionari".
 "Riteniamo che i vertici abbiano bisogno di chiudere l'anno con buoni
risultati per aumentare la probabilità di una conferma", dice Intermonte.
 
 ASSICURAZIONI ALLE PRESE CON BIENNIO DIFFICILE
 Attanasio Pantarrotas di Cheuvreux resta cauto sul settore "poiché il
2009-10 sarà un periodo molto arduo per le assicurazioni a causa del forte
declino dell'utile finanziario ordinario (dovuto ai più bassi tassi di interesse
e a minori incassi sui dividendi), premi in calo (per le difficili condizioni
economiche) e un più alto combined ratio in Italia (a causa di pressioni
tariffarie nell'Rc auto).
 Anche Cheuvreux tuttavia alza le stime di utile per azione di Generali per
il 2009 "poiché il recupero dei mercati finanziari dovrebbe ridurre
sostanzialmente le svalutazioni", limando però le stime sul 2010-11.
 L'attività Vita, affermano gli analisti di Bernstein, ha prospettive
positive per margini e crescita, mentre i rami Danni sono destinati a soffrire a
causa di un aumento della pressione competitiva che potrebbe portare nel 2010 a
un combined ratio del 103%.
 Secondo Bernstein nel medio periodo i mercati emergenti contribuiranno in
modo significativo alla crescita di Generali. Gli analisti sostengono che
l'Europa centro orientale, in cui la compagnia ha una forte presenza grazie
anche all'alleanza strategica con PPF, è una regione con alti margini di
crescita. "Inoltre Generali è presente anche su mercati ad alto potenziale di
crescita, come Cina, Messico e Turchia", dice Bernstein che ritiene però che la
compagnia non sia ancora organizzata per diventare una potenza globale. "La
strategia di Generali non ci eccita particolarmente. Apprezziamo le ambizioni di
ristrutturazione sottostanti al piano strategico ma non apprezziamo la
configurazione della governance, la mancanza di coordinamento internazionale e
di idee innovative", dicono gli analisti di Bernstein.
 I dati saranno resi noti il 13 maggio.
 Di seguito la tabella con le stime degli 11 analisti interpellati da
Reuters. 
 
Trim1 2009           Media    Mediana    Range    N. stime   trim1 2008
Premi (in mld)       18,0      17,8    16,6-19,0     13        18,4
Utile netto (in mln) 98       105        49-161      13       910
Comb. ratio (in %)   96,7     96,5     95,0-98,0     11        93,1