Fannie Mae, perdita record in trim3 per 29 miliardi dollari

lunedì 10 novembre 2008 15:04
 

NEW YORK, 10 novembre (Reuters) - Fannie Mae FNM.N ha riportato nel terzo trimestre una perdita record di 29 miliardi di dollari dopo aver svalutato asset legati a voci fiscali.

Il rosso trimestrale è il quinto consecutivo per la società spcializzata in mutui, la principale negli Usa nei finanziamenti residenziali.

In ottobre Fannie Mae aveva avvertito che avrebbe svalutato "sostanzialmente tutti " gli asset fiscali differiti, una voce utilizzata per affrontare imposizioni fiscali future ma possibile soltanto nel caso in cui una società dimostri che è in grado di tornare in utile.

Le spese creditizie nel trimestre sono salite a 9,2 miliardi a causa del deterioramento delle condizioni di credito legate ai mutui, con i prezzi immobiliari in calo.

La perdita per azione è stata di 13 dollari per azione, su ricavi per 4,06 miliardi, rispetto al rosso di 1,4 miliardi di un anno prima, 1,56 dollari per titolo.

Le previsioni raccolte da Reuters erano di un rosso di 1,45 dollari e di un fatturato di 2,9 miliardi.

A inizio settembre il governo Usa aveva annunciato un piano di salvataggio delle agenzie specializzate in mutui Freddie Mac FRE.N e Fannie Mae.