November 10, 2009 / 3:30 PM / 8 years ago

PUNTO 1 - Geox, 9 mesi in calo, taglia ricavi 2009, ordini -8%

4 IN. DI LETTURA

(riscrive con dettagli da conference call, andamento titolo in borsa, dichiarazioni Stefanello, Polegato)

MILANO, 10 novembre (Reuters) - Geox (GEO.MI) ha rivisto al ribasso oggi le stime di ricavi per l'esercizio 2009, attesi non più piatti ma in contrazione del 3-5%, comunicando che il portafoglio ordini primavera/estate, un indicatore del giro d'affari della prima metà dell'anno prossimo, accusa una discesa dell'8%.

Le proiezioni, comunicate dal management nel corso di una conference call con gli analisti, si sono accompagnate ad una decisa correzione di Geox in borsa: nel primo pomeriggio il titolo è arrivato a cedere il 7% ad un minimo di 5,04 euro dopo una mattinata che lo aveva visto in rialzo fino ad un massimo di 5,58 euro (+3%).

"Contiamo di migliorare il dato del portafoglio ordini primavera/estate perchè è stato fatto in mesi ancora dominati dall'incertezza e del pessimismo", ha detto a Reuters il direttore corporate Massimo Stefanello.

Il manager non ha voluto sbilanciarsi in proiezioni sul fatturato del primo semestre e sul giro d'affari complessivo atteso per il 2010 dopo che il produttore della "scarpa che respira" ha archiviato i primi 9 mesi del 2009 ricavi per 780,6 milioni (-2% a cambi correnti, -3% a cambi costanti) e una redditività in ridimensionamento.

L'anno prossimo dovrebbe vedere un gross margin in linea con quello previsto per il 2009.

"Il gross margin resterà in linea con quello del 2009", ha detto Stefanello.

"Sono state intraprese una serie di iniziative sul lato della produzione per ridurre i costi ma, se ci saranno dei benefici in termini di gross margin, questi ultimi verranno dedicati ad aumentare la redditività della rete", ha aggiunto.

Le nuove aperture nette di negozi monobrand l'anno prossimo saranno 80 dopo il centinaio previsto per il 2009 (84 a fine settembre per un totale di 1024 Geox Shop).

Nei primi nove mesi il risultato netto rettificato è sceso a 103,6 da 134,6 milioni e l'Ebitda si è ridotto a 191,9 da 213,2 milioni. Nella nota, con cui sono stati resi noti i conti dei primi tre trimestri, Geox ha precisato che la bottom line è stata rettificata per 14 milioni relativi ad un asset impairment sui negozi al netto dell'effetto fiscale (pari a 10,5 milioni) e per svalutazione di imposte differite attive di esercizi precedenti per 3,5 milioni.

La generazione di cassa dei primi nove mesi è stata di 87,3 milioni rispetto all'assorbimento di cassa di 40,5 milioni di euro del corrispondente periodo del 2008, per effetto della positiva dinamica del circolante e dei minori investimenti effettuati nei primi nove mesi dell'anno.

La posizione finanziaria netta al 30 settembre risulta pari a 65,2 milioni rispetto ai 58,2 milioni di fine dicembre 2008.

"Non abbiamo debiti, non abbiamo impegni finanziari con nessuno siamo liberi di fare gli investimenti e di affrontare la crisi e qualsiasi problema", ha concluso il fondatore e presidente Mario Moretti Polegato.

Poco dopo le 16 il titolo Geox cede il 5% circa a 5,15 euro con un Ftse Mib che viaggia poco mosso.

Per il testo integrale del comunicato diffuso dalla società, i clienti Reuters possono cliccare su [ID:nBIA10de1]

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below